Aifa: “Stop lotto vaccino AstraZeneca”. Ansa: “Somministrazioni anche a Ferrara” – VIDEO

Giovedì 11 marzo l’Ema, l’agenzia europea, ha autorizzato l’uso del vaccino monodose Jonshon and Jonshon.

Sempre oggi l’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ha disposto lo stop in Italia, in via precauzionale, per un lotto del vaccino AstraZeneca. Secondo l’Ansa, dosi del lotto ABV2856 di AstraZeneca sarebbero state somministrate nelle province di Ferrara e Modena, iniettate a personale dei carabinieri. Sono in corso accertamenti per capire se sono stati coinvolti anche altre province dell’Emilia-Romagna.

Dopo la segnalazione di alcuni “eventi avversi gravi”, l’Aifa “sta effettuando tutte le verifiche del caso, acquisendo documentazioni cliniche in stretta collaborazione con i NAS e le autorità competenti”.

Questa notizia è stata appresa dalle aziende sanitarie estensi nel pomeriggio, che commentano così la notizia nel corso della conferenza socio sanitaria odierna.

I carabinieri del Nas di Parma stanno recuperando e sequestrando, in coordinamento con l’Asl di Modena, le dosi nella provincia emiliana. I militari si muovono a seguito dei provvedimenti di sequestro emessi dalla Procura della Repubblica di Siracusa. I vaccini con quel lotto sono stati al momento ritirati e raccolti per essere presi in custodia dal Nas. Il protocollo vaccinale, anche delle forze dell’ordine, è proseguito con altri lotti.

A Pavullo (Modena), nel centro vaccinazioni, riferisce il Nuovo sindacato carabinieri, si stava proseguendo con la somministrazione del vaccino del lotto Astrazeneca bloccato dall’Aifa e “solo l’intervento di un appartenente alle forze di polizia ha scongiurato che i sanitari proseguissero l’inoculazione vietata e sospendessero le attività dopo aver verificato quanto appreso”. Nsc chiede “maggiore interazione e controllo sulle vaccinazioni per evitare che mentre tutta la nazione è a conoscenza che l’Aifa ha già posto il divieto di somministrazione del lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca, centri Ausl proseguano con le vaccinazioni”. “Chiediamo che tutti i militari vaccinati con quel lotto siano seguiti nel decorso post vaccino onde evitare ulteriori vittime”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *