Aviaria, controlli regolari nell’alto ferrarese

 

06 aviariaNon vi è alcun rischio collegato al consumo di uova e carni avicole. A tranquillizzare i consumatori è intervenuta anche Beatrice Lorenzin, ministro della salute, che dopo i casi di aviaria rischiano di mettere in crisi il settore. Mentre ad Ostellato proseguono gli ultimi abbattimenti relativi agli esemplari su cui è stata riscontrata l’influenza aviaria, c’è attesa per i preannunciati controlli negli allevamenti dell’alto ferrarese e del basso polesine.

Controlli che, stando a quando dichiarato da alcuni allevatori dell’alto ferrarese, non sarebbero ancora variati rispetto all’abituale iter. Polli e tacchini, infatti, sono costantemente monitorati dai servizi sanitari che, a campione, verificano di continuo lo stato di salute degli animali e le condizioni dell’ambiente in cui vivono.

Pochi giorni prima della macellazione, poi, avviene abitualmente un’ulteriore verifica con esami del sangue per accertare che non vi siano rischi di trasmissione di eventuali malattie all’uomo. Carni e uova, dunque, non presenterebbero rischi per i consumatori, come evidenziato anche dal tavolo riunito in Regione Emilia-Romagna, ma i controlli – garantiscono – continueranno e verranno costantemente incrementati già nelle prossime ore.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *