Azzerati, Amici della Carife: “Pronta bozza del Decreto per i rimborsi. Presto un’assemblea”

Totale assicurazione politica dal governo che sarà seguita la linea dettata lo scorso sabato 9 febbraio, a Vicenza, da Salvini e Di Maio: cioè che ci sarà il rimborso automatico del 30% per tutti gli azzerati delle banche. E’ uno dei messaggi che oggi anche gli azzerati di Ferrara hanno ricevuto, durante l’ennesimo incontro che si è svolto a Roma, al Ministero dell’Economia e Finanza

Tra le persone incontrate anche Gianluigi Paragone, prossimo Presidente della commissione parlamentare sulle banche ed il parlamentare grillino, Elio Lannutti

Il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto” spiega Marco Cappellari di Amici della Carife. “In valigia ho la bozza del decreto sui rimborsi per gli azionisti e gli obbligazionisti, decreto molto discusso, ai raggi x, articolo per articolo, insieme ai rappresentanti della due banche venete e di Banca Marche” continua Cappellari. “E’ anche confermato che nella norma non ci saranno gli Arbitri, in ogni caso entro lunedì spediremo i rilievi rispetto al decreto, che poi sarà pubblicato in gazzetta sino ad avere il semaforo verde per fare la domanda di indennizzo”

“Il problema, che speriamo di superare con i nostri rilievi, è che la norma di bilancio che dice che l’indennizzo sarà del 30% del prezzo di acquisto, ma in questo modo gli azionisti più anziani verranno penalizzati, per non dire beffati -sottolinea Cappellari – perché la promessa era che il prezzo di acquisto sarebbe stato ‘attualizzato’

Escluso infine che dall’Europa sia arrivata un no all’operazione di rimborso, ci è stato confermato stamattina al Ministero. A breve comunque faremo un’assemblea per spiegare come procedere” ha concluso Marco Cappellari

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *