Azzerati e Amici Carife in Bankitalia: “necessarie soluzioni per obbligazionisti e azionisti”

IMG-20160721-WA0002Marco Cappellari e Mirko Tarroni, rispettivamente rappresentanti degli Amici di Carife e dell’associazione degli Azzerati di Carife, hanno incontrato oggi Stefano De Polis, direttore dell’Unità di crisi di Bankitalia che segue le vicende delle quattro banche coinvolte nel decretato salva banche del 23 novembre, tra cui Carife.

Cappellari e Tarroni hanno chiesto che si trovi immediatamente una soluzione per risarcire tutti gli obbligazionisti e gli azionisti che hanno perduto i propri risparmi: o attraverso il Fondo interbancario di Tutela dei Depositi (appena intervenuto per Caricesena) o attraverso i fondi di private equity.

De Polis ha sottolineato di avere lungamente discusso con i potenziali acquirenti di Carife, e che ha trovato in essi grande attenzione e consapevolezza per la ricerca di soluzioni concrete. Ha tuttavia aggiunto che non può garantire il risultato, in quanto sarà l’acquirente di Nuova Carife a decidere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *