B.ethic: superare Civitanova per proseguire la corsa verso il terzo posto

C’è anche da riscattare il -28 della gara di andata

Importante sfida quella che attende la B.ethic Ferrara, di scena sabato alle 20.30 sul parquet del Pala Hilton Pharma, dove affronterà Civitanova Marche. Una gara importante per la classifica, prosegue infatti la rincorsa delle biancorosse al terzo posto, ma soprattutto per l’orgoglio di Miccio e compagne, desiderose di riscattare il -28 dell’andata. In quell’occasione, di fronte a una squadra marchigiana al top della condizione e che non sbagliò praticamente nulla, le ragazze di Chimenti non entrarono mai in partita, accusando il più pesante divario della storia in A2 della Bonfiglioli. Tanta voglia di rivalsa quindi da parte delle estensi, al cospetto di una Civitanova che dovrebbe ripresentare per l’occasione Capitan Perini. Su di lei insieme al play Mataloni, l’ala Ceccarelli, l’ex Cus Cagliari Gombac e la lunga Ostojic si appoggia prevalentemente la squadra di Matassini (dalla panchina salgono soprattutto Trobbiani e Orsola) che, nelle ultime partite ha accusato qualche battuta d’arresto di troppo. La B.ethic arriva invece al match in buone condizioni di salute, rinfrancata dalla vittoria all’overtime di Marghera che ha rilanciato le “bonfiglioline” in graduatoria. La grande ascesa di Udine, peraltro con un calendario piuttosto favorevole a disposizione, non consente però distrazioni alle ragazze di Chimenti. Il terzo posto finale in graduatoria passa attraverso un “filotto” di vittorie da qui al termine della regular season ma, per centrare l’impresa, serve battere appunto Civitanova e sabato prossimo Alpo, su un campo tradizionalmente ostico per Ferrara. Come spesso accade in queste situazioni, meglio evitare di fare troppi programmi per invece concentrarsi sul singolo impegno, anche perché Bona scalpita per il rientro e la sua addizione potrebbe far svoltare la stagione della B.ethic. In attesa del suo ritorno sul parquet, con le marchigiane saranno chiamate al super lavoro Furlani e Diene, mentre le esterne biancorosse dovranno fare gli straordinari per limitare le qualità offensive delle ospiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *