Banche, Fisac Cgil Ferrara su accordo Credem e Caricento: “Ci prepariamo ad un confronto non facile”

Fisac Cgil Ferrara annuncia di essere pronta ad un confronto dopo l’accordo fra Credem e Cassa di Risparmio di Cento. “Il territorio ferrarese ha bisogno di professionisti del credito, di erogazione di crediti a imprese e privati” sottolinea il sindacato spiegano la posizione in questa nota stampa a firma di Samuel Paganini, segretario generale di Fisac Cgil Ferrara

“Esprimiamo interesse e nello stesso tempo preoccupazione per la notizia dell’accordo fra Credem e Cassa Risparmio di Cento. Interesse, perché sicuramente Credem è una banca solida, importante, dagli ottimi numeri di bilancio. È in grado di offrire prodotti e tecnologie non certamente marginali nel settore bancario nazionale. Preoccupazione, perché Caricento è un’importante realtà del nostro territorio che ha dipendenti, professionisti e ovviamente clienti altrettanto non marginali. Ha una storia importante, da salvaguardare e certamente da non sacrificare. Ha al proprio interno dei professionisti del credito e del risparmio che non vogliamo perdere.  Queste risorse saranno fondamentali anche per Credem. Peraltro i lavoratori delle banche nella nostra provincia  hanno già pagato un conto elevato in termini occupazionali nel recente passato.

“Il confronto lo imposteremo su dei criteri di difesa di questo territorio, un territorio che ha bisogno di professionisti del credito, che ha bisogno di erogazione di  crediti a imprese e privati (soprattutto in questi momenti difficili per la pandemia in atto) . Su questi interessi auspichiamo convergenza di intenti della politica e degli amministratori locali; iniziativa, ci auguriamo, non postuma come registriamo stia accadendo per altre realtà del credito.

“Ci prepariamo a un confronto sicuramente non facile, ma nello stesso tempo costruttivo, che non si basi solo su i risparmi di costi, ma piuttosto un progetto di investimento e di rilancio del territorio Ferrarese da parte di Credem. Il sindacato farà sicuramente la sua parte disponendo il nostro settore di un CCNL appena rinnovato e contenente gli strumenti necessari per affrontare questa trattativa” conclude Fisac Cgil Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *