Fanno saltare bancomat a S.Carlo: sei arresti

Sgominata la banda degli assalti al bancomat.

Sei persone sono state arrestate dai carabinieri del nucleo investigativo di Bologna: l’accusa concorso in furto aggravato, fabbricazione, detenzione e porto in luogo pubblico di esplosivi.

L’ultimo colpo la notte scorsa, ai danni del bancomat della Cassa di Risparmio di Cento a San Carlo frazione di Terre del Reno.

Nella notte, il comando provinciale carabinieri di Ferrara ha diramato l’allarme di una banda di ladri in fuga. La notizia è stata diramata a tutte le pattuglie impegnate nei servizi notturni di controllo per il contenimento dell’emergenza epidemiologica.

L’impiego massiccio di militari non avrebbe lasciato scampo ai criminali che sono stati intercettati pochi minuti dopo a bordo di un paio di auto, mentre stavano tentando di nascondersi nel tunnel di accesso ai garage condominiali di una palazzina di Trebbo nel bolognese. Sottoposti a una perquisizione, i sei avevano con loro quasi 35 mila in contanti, tre congegni esplosivi conosciuti come “marmotte”, due chili di “Ammonal”, esplosivo composto da nitrato di ammonio, polvere di carbone e polvere di alluminio oltre a maschere per il non farsi riconoscere.

Trovato inoltre materiale per il confezionamento di esplosivi e chiodi artigianali a quattro punte, utilizzati durante la fuga per forare gli pneumatici delle auto delle forze dell’ordine.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, i sei sono stati trasferiti in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *