Bandi regionali per incentivare la ricerca industriale

lavoroProgetti di sviluppo, ricerca e innovazione: obiettivi da raggiungere attraverso la collaborazione tra aziende piccole, medie e grandi della regione e laboratori ed enti di ricerca.

Su questi obiettivi si concentrano due bandi della regione Emilia Romagna per l’accesso a finanziamenti del Fondo europeo di Sviluppo Regionale (il cosiddetto POR FESR) per il periodo 2014-2020. Lo rende noto la camera di commercio di Ferrara.

Il primo Bando della regione Emilia Romagna, mira a sostenere progetti collaborazione sulla ricerca e sviluppo delle imprese ed è rivolto alle realtà imprenditoriali piccole, medie e grandi, in forma singola o associata, in collaborazione con un laboratorio o centro di ricerca. La domanda di contributo andrà presentata in via telematica dal 2 settembre al 30 ottobre 2015.

Il secondo Bando, supporta progetti di ricerca industriale strategica portati avanti da raggruppamenti di imprese composti al massimo da 5 soggetti, di cui almeno 2 devono essere laboratori di ricerca accreditati dalla Regione Emilia-Romagna. Il cofinanziamento massimo della Regione è di 1.000.000 di Euro per progetto e la presentazione della domanda di contributo deve avvenire tra il 4 agosto 2015 e il 30 settembre 2015.

Le imprese ferraresi che parteciperanno ai bandi potranno concorrere alla concessione di un contributo fino a 6mila euro per le spese di consulenza legate alla stesura dei progetti da presentare a concorso. “Non c’è dubbio – spiega Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio di Ferrara – che in un momento di particolare difficoltà, e stante la limitatezza delle risorse per incentivi o sostegni alle imprese, i finanziamenti comunitari rappresentino per il sistema economico locale una imperdibile boccata di ossigeno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *