BASEBALL: Emilia Romagna domina nel Trofeo delle Regioni

In evidenza la ferrarese Agnese Squarzanti

Con una sola giornata rimasta alla conclusione del campionato 2019, nell’ultimo weekend le attenzioni di tutta l’Emilia Romagna si sono concentrate sul Torneo delle Regioni, tradizionale prima tappa nazionale del circuito World Little League. La nostra terra si è confermata maestra nella disciplina, aggiudicandosi tutti e tre i tornei maschili e andando a podio in quelli femminili. Con la rappresentativa Softball, la ferrarese Agnese Squarzanti ha disputato un torneo di altissimo livello, raggiungendo alla fine un meritevole secondo posto dopo la finale contro la Lombardia; alle vincitrici spetterà l’onore di partecipare alla fase continentale della manifestazione, da disputarsi a luglio in Olanda.
Approfittando della pausa, la Studapp ha partecipato con la propria rappresentativa Under 12 alla prima edizione del Torneo Tozzona , organizzato in grande stile dagli amici di Imola. Mazze incrociate in un bel triangolare contro i padroni di casa e i pari età del Rimini ’86; questi ultimi si sono aggiudicati il primo posto, al termine di una finale purtroppo segnata dal maltempo, e decisa a punteggio aperto da un aleatorio spareggio a monetina. Nulla da recriminare, visti i romagnoli largheggiare sui ducali (15-5) puntando su un gioco particolarmente aggressivo in battuta. Aspetto questo evidentemente da migliorare per la Studapp, che nonostante le poche basi conquistate era riuscita a disputare una partita volitiva in apertura, cedendo ai padroni di casa per 9-5; uno scarto tutt’altro che deludente, considerati i precedenti stagionali. Tra i biancorossi belle prove in difesa di Balletti, solidissima in prima base, e di tutti i lanciatori, sempre più concreti. “In questo momento la criticità più evidente di questa squadra è l’efficacia in battuta”, ammettono i tecnici. “Ma abbiamo tutta l’estate per impostare un lavoro correttivo”. Il primo weekend di luglio, la Studapp sarà impegnata al torneo Dante Baronio, organizzato proprio dal Rimini ’86.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *