Il baseball per far risorgere la Sagra della Piadina….

Un’idea nata durante il Pitch Day nel campo sportivo di Marrara

Al di là del successo di pubblico il Pitch Day, la festa organizzata dal Ferrara Baseball Softball Club come inaugurazione ufficiale del nuovo impianto di Marrara, fa registrare anche una curiosità. Nell’occasione l’Associazione biancorossa ha servito, come piatto forte del pranzo offerto ai presenti, una deliziosa sfogliata artigianale (con salsiccia e costine). Un’idea che ha riportato alla mente di tanti ospiti proprio la Sagra della Piadina, che fino al 2016 faceva registrare più di duemila presenze ad edizione. Un appuntamento la cui chiusura, insieme al declino della Marrarese ed al semiabbandono del terreno sportivo, avrebbe contribuito non poco al declasso della zona a detta dei residenti.
“La nostra è stata una scelta simbolica”, spiega il Presidente Edmondo Squarzanti: “Abbiamo voluto dimostrare le enormi potenzialità che questo impianto offre ancora, anche per l’organizzazione di eventi più complessi del Pitch Day”. Si può pensare ad un ritorno della Sagra? “Sarebbe bello. Domenica scorsa, meno di dieci volontari hanno messo a tavola centocinquanta persone, anche se si è trattato di un evento privato. Lo sforzo c’è stato, ma direi gestito bene. Pensiamo allora a cosa si potrebbe fare unendo i protagonisti delle diverse realtà del territorio in qualcosa di pubblico.” Progetti per giornate tematiche, mercatini, appuntamenti con le scuole: “Sempre in sodalizio col baseball”, conclude Squarzanti, “Abbinando sport e tempo libero. Le idee ci sono, e oltre al volontariato contiamo sul sostegno di sponsor partner importanti, dai Comuni di Ferrara ed Argenta all’Associazione Terre del Po di Primaro. E non dimentichiamo l’aiuto che ci sta offrendo Albertino Zaniboni, che questo campo lo ha costruito e custodito per anni, tenendo viva un’intera comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *