Basell il via agli scioperi

04 basell

E’ cominciata oggi una nuova serie di iniziative di sciopero all’interno della Basell, la più importante tra le aziende insediate nel polo petrolchimico di Ferrara.

Fino all’8 aprile si effettueranno delle astensioni dal lavoro di quattro ore (tra le 12.00 e le 16.00) che riguarderemmo via via i diversi impianti Basell e il personale turnista; un ulteriore sciopero di otto ore – per i semiturnisti – è stato infine proclamato dalle 10 alle 18 per il prossimo 9 aprile.

L’obiettivo del sindacato è scongiurare i propositi di Basell, che intende licenziare un centinaio i dipendenti dell’azienda e ridurre di un quarto il budget riservato alla ricerca. I vertici dell’azienda hanno temporaneamente acconsentito – su invito della regione Emilia Romagna –a sospendere temporaneamente le procedure di licenziamento, ma non vi hanno affatto rinunciato.

“In realtà, non ci sono passi indietro concreti – spiega Luca Fiorini dei chimici CGIL – né sui tagli al personale, né sulle riduzioni del budget per la ricerca. Su questo stiamo preparando un documento da sottoporre agli enti locali, in cui manifestare tutta la nostra insoddisfazione rispetto alle posizioni assunte da Lyondell-Basell, che non abbandona la linea dei tagli”.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *