Basell: presidio per il Centro ricerche

04 basell presidio

“Non siamo solo numeri di una procedura d mobilità ma persone che stanno realmente rischiando di perdere il proprio posto di lavoro”.

Così in un post su facebook una delle lavoratrici del centro ricerche di Basell chiede ai colleghi ma anche all’intera cittadinanza di partecipare domani a un presidio spontaneo davanti a Palazzo Municipale, dalle 17.

Per quell’ora infatti dovrebbe concludersi la riunione della prima commissione del Comune dedicata al lavoro in cui politici e il sindaco faranno il punto sul futuro del centro ricerche ferrarese e faranno il punto sul futuro del petrolchimico.

Le operazione burocratiche di riapertura della procedura di mobilità da parte di Basell infatti sono ripartite e per 55 dipendenti del centro ricerche, se non interverrà un cambiamento entro il 17 di luglio, porteranno dritto dritto al licenziamento.

Così il post su facebook in cui lavoratori e lavoratrici di tutto il petrolchimico sono invitati a prendere parte domani al presidio spontaneo. “Per rappresentare con orgoglio ciò che facciamo – riporta il post sul social network – presentiamoci con il camice, la felpa o la maglietta di lavoro. Cartelloni e striscioni inoltre sono i benvenuti”.

“Chiediamo a tutta la cittadinanza di partecipare e sostenere i lavoratori LyondellBasell perché – chiude il post su facebook – il Petrolchimico è patrimonio di tutta la comunità la ferrarese”.

Una settimana fa intanto il consiglio comunale ha approvato all’unanimità un documento che impegna il sindaco Tiziano Tagliani a chiedere al governo un impegno serio affinché venga varato un piano nazionale per il rilancio della chimica italiana. Un tema che sicuramente sarà al centro della commissione consiliare di domani.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *