BASKET: gran momento per la 4 Torri

Sorghini-Canelo2 

SPAL CORREGGIO – DESPAR 4 TORRI 68-92 (17-18; 32-40; 47-62)

DESPAR 4T: Franchini n.e., Demartini n.e., Canelo 27, Moretti n.e., Pusinanti 3, Strivieri 6, Bertocco 4, Fenati 13, Marchetti, Ardizzoni 14, Marzola n.e., Agostini 25. All. A. Conti, Vice All. L. Gallani

Tecnico panchina Spal (2) e Luca Rustichelli

Arbitri : Zambelli di Cesena e Ancarani di Lugo

Il buon impatto sulla gara della giovane truppa ferrarese di capitan Fenati e un Correggio che fatica a contenere i lunghi granata porta il risultato, dopo 2 minuti di gioco, a 3-7 in favore dei granata. Un paio d’invenzioni di Fassinou e Guardasoni illudono momentaneamente la Spal (13-17), ma è la Despar 4T, con due canestri consecutivi di Canelo, a chiudere il primo quarto in vantaggio (17-18). Con il “cecchino” Ferrari fuori per un taglio allo zigomo è 27 pari a metà del secondo quarto quando la tripla di Luca Rustichelli risponde al gioco da tre di Agostini. Questo è forse il momento topico dell’incontro dove, soprattutto grazie all’impatto dei lunghi Ardizzoni e Strivieri, i ferraresi allungano fino al 32-40, punteggio che accompagnerà la pausa lunga. Si riprende con la truppa di coach Conti attenta in difesa e più lucida degli avversari, in attacco così da portarsi a +16 (38-54) a metà quarto. Mentre il solo Marco Rustichelli porta punti in cascina per Correggio, la 4T, grazie ad un incontenibile Canelo, chiude saldamente avanti sul 47-62 il penultimo periodo di gioco. L’inizio dell’ultimo quarto sembra mostrare una SPAL determinata a non mollare l’importante risultato sul proprio campo ma questa sensazione svanisce sul contropiede annullato a Marco Rustichelli e sul successivo tecnico fischiato al fratello Luca. Le due triple consecutive di Marco Agostini fanno il resto e nonostante il rientro di Ferrari, la 4T a meno 6 minuti dal termine è sopra di 20 (55-75). La saggezza della squadra granata, in evidente crescita di personalità e sicurezza, gestisce con tranquillità il vantaggio, riuscendo nell’impresa di ribaltare anche il meno 11 dell’andata, terminando l’incontro 68 a 92. E’ la terza, meritata, vittoria di fila. Bello, tutto molto bello. E adesso? Se l’appetito vien mangiando, avanti con il prossimo. In arrivo c’è il gustoso derby con il Guercino Cento, di sabato 26 al Pala 4T. Una partita tra pari punti in classifica. Chi avrebbe scommesso su questa situazione alla seconda di ritorno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.