Basket: la Despar4T riparte con Faenza

Tarq_SchincRicomincia sabato sera alle ore 21 al Pala 4T il cammino di C2 della squadra targata Despar 4T e SBF. Ospite dei granata sarà il Raggisolaris di Faenza, una squadra che malgrado un ultimo periodo quasi da incubo, continua ad essere tra le principali pretendenti al salto di categoria. Faenza arriva al Pala 4T forte del suo terzo posto in classifica (in coabitazione con Altedo) con 16 punti su 24 disponibili. La squadra faentina è composta da un organico tra i più completi nel girone nel quale i punti di forza d’attacco sono Squarzoni e Zambrini (con 18 e 14 punti di media realizzati) e a cui nel mese di dicembre è stato anche aggiunto un nuovo pivot di 206 centimetri, il classe 1991 Gian Marco Sangiorgi. Ad oggi il Raggisolaris viaggia meglio in trasferta (una sola sconfitta ad Altedo) che in casa dove ha dovuto cedere le armi per ben tre volte. In arrivo a Ferrara c’è sicuramente una squadra assetata di vittoria e desiderosa di riprendere il discorso con l’alta classifica. I problemi di Faenza sono iniziati circa due mesi fa quando inaspettatamente perse, dopo una striscia ininterrotta da inizio campionato di sette fogli rosa, contro Castenaso. A quel primo passo falso la squadra romagnola pareva aver rimediato il 1 dicembre riuscendo a vincere in casa, seppur a fatica e di un solo punto, con Medicina, ma così non è stato. Da allora il Raggisolaris ha cumulato tre sconfitte consecutive in campionato (rispettivamente in trasferta ad Altedo e ben due consecutive in casa con Budrio – e ci poteva stare – ma anche con Granarolo) e in più anche quella nel trofeo Marchetti a Medicina costata l’uscita nei quarti.
Questi ultimi risultati rendono ben evidente un chiaro disagio del collettivo e occhio quindi alla voglia di rivincita dei romagnoli che, come i granata di coach Tarquini, intenderanno ricominciare l’anno (solare) voltando pagina per dimenticare in fretta le negative ultime prestazioni. In casa 4T la ripresa degli allenamenti dopo la pausa natalizia ha portato con se qualche piccolo problema influenzale che si spera possa essere superato per sabato sera. All’andata, lo ricordiamo, finì 79 a 66 per i faentini che vinsero meritatamente ma con un punteggio più abbondante di quanto il campo avesse mostrato. A far male ai granata, ancora allenati da coach Colantoni, allora furono Zambrini (14), Squarzoni (22) e il lungo Zhytharyuk (14), un
terzetto che nei primi due quarti scavò uno strappo di 21 punti non più
ricucito. Da sabato sera inizia per i granata un percorso difficile, comunque abbordabile, verso l’ottenimento dell’obiettivo della stagione, la salvezza. L’impegno, la dedizione ed anche un po’ di “faccia tosta e poca paura” da parte dei giovani ferraresi potranno rendere quest’ultimo alla portata. Al Pala 4T sabato sera è attesa una buona affluenza di tifosi ospiti che rappresentano, sicuramente, un altro punto di forza dei
romagnoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *