BASKET: ottavo successo consecutivo per la Vis, battuto anche il Peperoncino

Daniele Mennitti (2013-2014)

Grazie ad un superlativo Menniti la Vis supera anche il quintetto di Casteldargile

Icos Vis Ferrara Basket 2012 – Peperoncino Bk 59-47

Vis: Bertazza 2, Benetti 3, Bolognesi 4, Bedetti, Caselli 10, Busacca 2, Gardenale 6, Mennitti 26, Merlo 4, Campi 2 All.re Cesaretti

Peperoncino: Govoni 8, Manzi 2, Margutti 4, Bertuzzi 2, Monari m. 10, Draghetti, Cristofori 15, Monari D. 2, Comi 4. All.re Monari

Continua il momento positivo per la Vis Ferrara 2012 che conquista l’ottava vittoria di fila grazie ad una prestazione monumentale di Daniele Mennitti, indiscusso protagonista di questa 1a giornata del girone di ritorno. Partono bene i ferraresi, che al contrario dell’ultima partita in casa stavolta mettono subito sotto gli avversari (14-4 a 5’) con una pressione tutto campo asfissiante ed un ottimo gioco in transizione. A fine primo tempo tutto bene con la Vis sopra ed in controllo 28-19. Nella ripresa c’è la reazione del Peperoncino, che stringe le maglie in difesa e trova un primo break importante: la Vis dal canto suo ha percentuali al tiro scarsissime e in attacco produce poco e nulla, tant’è che a metà parziale partita completamente riaperta (32-28) con coach Cesaretti costretto a ricorrere al time-out. Da lì in poi è Mennitti-show: sale decisamente in cattedra l’esterno biancoazzurro, che con 8 punti di fila (di cui 2 triple) si trascina sulle spalle i compagni nel momento più difficile. Icos che a fatica arriva a tirare il fiato anche a fine terzo parziale, chiuso sopra 40-34. Negli ultimi 10 minuti Peperoncino non trova risposte per arginare Daniele, ed ancora il napoletano in maglia Vis trova più e più volte la via del canestro, permettendo ai compagni di superare facilmente la doppia cifra di vantaggio già a 6’dal termine. Peperoncino non ci prova più, la Vis si limita a controllare il risultato sino al suono della sirena finale. Prossimo appuntamento fissato a venerdì prossimo, per il sentitissimo derby cittadino contro l’Audax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *