BASKET: PER LA BONFIGLIOLI ARRIVA IL TURNO DI RIPOSO NEL MOMENTO GIUSTO PER RICARICARE LE BATTERIE, DOPO TUELLE ENERGIE FISICHE E MENTALI SPESE NEL DERBY CON LA VASSALLI

CamillaCoraducciTurno di riposo per la Pff Group Ferrara che, dopo la vittoria nel derby contro la Vassalli Vigarano, rimane alla finestra in attesa dei risultati delle altre. Mai sosta fu più benvenuta di quella toccata alle biancorosse, che dopo le tante energie mentali e fisiche spese per compiere l’impresa di battere la capolista, hanno vissuto una settimana serena e senza pressioni di alcun genere. Non sono mancati i piccoli intoppi come la distorsione alla caviglia di Missanelli o il problema alla schiena di Coraducci ma, proprio la relativa distanza dal prossimo impegno in campionato, ha permesso alle giocatrici di dedicarsi con calma al pieno recupero. D’altronde, dell’organico al completo Piatti avrà sicuramente bisogno per le ultime 4 partite della prima fase di un girone che sinora si è contraddistinto per l’equilibrio che ha regnato in campo. Il calendario che attende la Pff Group tra l’altro non è dei più semplici: Broni, Crema, Bologna e chiusura ad Ancona le tappe di questo ultimo ciclo. Proprio le doriche rappresentano al momento la formazione più “calda” del torneo. Tre settimane fa al PalaMiT2B erano sull’orlo di una pericolosissima crisi ma, approfittando anche di una serata storta di Pocaterra e compagne, con quella vittoria la Vesta Droptek si è scrollata di dosso ogni tipo di paura e ha inanellato una serie di affermazioni che l’ha issata al terzo posto in classifica. L’ultima delle imprese è arrivata giusto domenica scorsa a Broni, prossima avversaria della Pff Goup il 21 dicembre, causando un vero e proprio terremoto in seno alla società pavese. Tutto il gruppo, allenatore in testa, è sotto osservazione e non è difficile immaginare che d’ora in poi Broni giocherà con il coltello tra i denti. Insomma un insidia in più per la formazione del Presidente Ferranti, cui serviranno almeno due vittorie nelle prossime quattro gare per centrare con sicurezza l’ingresso nella poule promozione in A2, traguardo che vorrebbe soprattutto dire salvezza anticipata. Inutile comunque correre troppo avanti con i pensieri, meglio vivere al meglio il presente che, per la Pff Group, vuol dire un secondo posto in classifica che nemmeno i più ottimisti tifosi avrebbero auspicato a inizio stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *