BASKET: per la Bonfiglioli successo di gruppo che riporta serenità

Gigi PiattiC’è tanto “gruppo” nella vittoria di sabato sera sulla TecMar Crema da parte della Pff Group Ferrara (61-59). Non era una partita facile, soprattutto alla luce delle scorie lasciate dalla sconfitta di Broni e dalla settimana caratterizzata dai tanti, troppi, problemi fisici accusati dalle biancorosse. L’affermazione è giunta poi anche contro una formazione in salute come quella cremasca, scesa in campo al PalaMiT2B decisamente con la mente sgombra e capace quindi di giocare con leggerezza. Protagonista della gara è stata sicuramente Erika Aleotti che, dopo qualche prestazione non impeccabile, ha mostrato le qualità che le si riconoscono da sempre. I due punti sono però anche un segnale inequivocabile della crescita del gruppo biancorosso, e lo testimoniano le statistiche (16 punti dalla panchina contro i 4 delle ospiti) ma soprattutto la solida prestazione offerta. Grande l’umiltà con cui Coraducci, quando Mini non è in campo, si sta calando in un ruolo chiave come quello del playmaker, che non è strettamente nelle sue corde. Tanta sostanza da parte di Malavasi, la cui condizione è in miglioramento e se ne vedono immediatamente i benefici. La giocatrice che “simbolo” e che si sta ritagliando un ruolo importante è sicuramente Giulia Pocaterra. Eterna promessa mai mantenuta, l’estate scorsa il pensiero di smettere le era sicuramente balenato nella testa. Eppure l’occasione offerta dall’opportunità di lavorare con un coach di livello come Piatti e la sua volontà di scrollarsi di dosso questa fastidiosa etichetta, permettono alla ferrarese e capitano della Pff Group di giocarsi a testa alta le proprie chance. Anche grazie a loro Ferrara può guardare al futuro con rinnovata fiducia e la mente già corre all’imminente e inedito derby di sabato prossimo contro la Libertas Bologna. Sarà la prima volta della Bonfiglioli contro la squadra del capoluogo felsineo, match che si giocherà nel palazzetto di San Pietro in Casale. Una partita dalla notevole importanza perché permetterà di iniziare a sgranare la classifica, una gara che adesso è la Pff Group ad affrontare con la forza dei nervi distesi, nella speranza che la sfortuna conceda almeno una tregua e regali una settimana serena a Coach Piatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *