BASKET: a Varese l’XI Torneo “Città di Ferrara”, under 13

In finale vittoria su Martellago. Grande successo per la manifestazione organizzata dalla 4 Torri

Con la finale tra la Pallacanestro Varese (vincitrice) e il Team 78 di Martellago (VE) va in archivio anche l’XI Torneo Nazionale Giovanile “Città di Ferrara” under 13 maschile. Il torneo, che anche quest’anno ha raccolto sotto le 4 Torri di Ferrara sedici tra le migliori squadre d’Italia, si è svolto nel “lungo” week end tra il 14 e il 17 giugno al Pala 4T e nella palestra di via Venezia. Nelle 40 partite disputate si è potuto assistere a momenti di gioco veramente di alto livello. Tra i partecipanti, che va ricordato arrivavano da sei regioni ad alta vocazione per il basket, hanno spiccato per qualità tecniche diversi giovani talenti dal, quasi certo, brillante futuro nel mondo della pallacanestro. Come non ricordare quindi l’MVP del torneo, il varesino Zhao Wei Lun che a dispetto della sua giovane età già mostra i segni inconfondibili del talento. Il Top Scorer (miglior realizzatore) Errica Nicholas (Stellazzurra Roma) è invece già finito alla ribalta della cronaca sportiva per la convocazione, da parte della NBA, alla prima edizione dello Jr NBA World Championship Europe Camp di Rogla (Slovenia). In pratica Nicholas è stato uno dei due ragazzi che hanno rappresentato il basket italiano al camp europeo svoltosi nella città slovena dal 30 aprile al 4 maggio, manifestazione servita per selezionare i migliori giocatori europei di età inferiore ai 14 anni (classe 2004 e 2005) per le squadre che rappresenteranno l’Europa allo Jr NBA World Championship, in programma dal 7 al 12 agosto ad Orlando, in Florida. Per finire, la squadra vincitrice del torneo. La Pallacanestro Varese ha confermato, con tanta fatica ma con pieno merito, il successo già ottenuto nello scorso torneo. I bianco rossi di coach Cristiano Maino hanno sconfitto, in una bella finale, l’outsider Martellago confermandosi, per aver anche vinto il titolo lombardo, tra le primissime squadre under 13 in Italia. I quasi 230 atleti che hanno sudato, nel vero senso della parola visto anche il clima delle quattro giornate, tornano a casa, chi con la coppa del primo, chi con le targhe e le medaglie che per tutti sono arrivate meritatamente. Di certo a ciò potranno aggiungere il piacere di aver fatto un’esperienza sportiva quasi unica, che probabilmente ricorderanno per molto tempo. L’organizzazione, al limite della perfezione, della Despar Pallacanestro 4 Torri mette negli annali, con orgoglio, anche questa edizione con la certezza che il ricordo di Mario De Sisti e Rodolfo Perini, ai quali è stata intitolata questa edizione, sia avvenuto nel migliore dei modi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *