Battesimo pubblico a tavola! Il nuovo stile della Giunta Fabbri?

Mentre ancora i nomi degli Assessori della nuova Giunta estense restano appannaggio del gossip mediatico, domenica 23 giugno i ferraresi sono invitati al pranzo organizzato da volontari e sostenitori di Alan Fabbri delle frazioni di Denore, Villanova, Albarea, Viconovo e Parasacco, per festeggiare insieme l’insediamento del primo cittadino, la nomina della nuova giunta e gli eletti dei consiglieri di maggioranza del nuovo consiglio comunale di Ferrara.

E’ certamente un modo insolito, ma molto pop, quello con cui secondo un comunicato ufficiale della Lega, farà la sua prima uscita pubblica la nuova Giunta comunale di Ferrara. Un pranzo per 250 persone, eletti di Centrodestra e assessori compresi, aperto al pubblico, che pranzando potrà conoscere, non solo i gusti alimentari dei nuovi eletti, ma anche la fisionomia della nuova classe dirigente dell’Amministrazione comunale estense.

Una festa organizzata dagli amici e dai sostenitori, con tanto di menù ad un costo di 18 euro a persona, che non sappiamo se precederà o seguirà la presentazione ufficiale e istituzionale della squadra messa in campo da Alan Fabbri e dalle liste che lo sostengono per guidare la città nei prossimi cinque anni.

Fra le voci che circolano, restano le incertezze sui nomi di Nicola Lodi e di Andrea Maggi, nel ruolo di Vicesindaco, mentre vanno per la maggiore i nomi Angela Travagli di Ferrara Cambia alle Politiche per il lavoro, di Cristina Coletti ai Servizi sociali, delega che in questo caso potrebbe essere disgiunta dalla Sanità, che il Sindaco sembra  voglia tenere per sé insieme alla nuova delega all’Agricoltura, e dalla sicurezza per cui è sempre in pole position Nicola Lodi.

Quasi certi, secondo le indiscrezioni , Alessandro Balboni, di Fratelli d’Italia, all’Università e alle Politiche giovanili, Marco Gulinelli, in lista con Forza Italia Rinascimento alla Cultura, Matteo Fornasini, sempre di Forza Italia, al Bilancio.

Come Direttore generale si fa il nome del prof. Sandro Mazzatorta, avvocato e docente di Unife, ex senatore della Lega e redattore del programma di Fabbri.

Per il ruolo di Amministratore unico della Holding si fa il nome ancora di Andrea Maggi, che, però, molti vedono come vicesindaco ideale, e se Maggi fosse davvero prescelto per questo ruolo alla Holding potrebbe andare un professionista, esperto di Finanza Pubblica, di piena fiducia di Fabbri.
Sulle altre nomine, si fanno diversi nomi, certo è che per rispettare le quote rosa, la nuova giunta dovrebbe avere almeno quattro assessori donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *