Benedetto XVI abdica, la lettera del vescovo eletto Negri

vescovo-negri-ppLa lettera del vescovo eletto di Ferrara-Comacchio, Luigi Negri, sull’abdicazione di Papa Benedetto XVI:

Carissimi figli di questa Chiesa particolare di Ferrara-Comacchio,

appena ricevuta la notizia delle dimissioni di Sua Santità Benedetto XVI a partire dal 28 febbraio p.v., un’ondata di sentimenti e ricordi straordinari hanno letteralmente invaso la mia coscienza e il mio cuore.

Ho rivissuto, nella memoria, lo straordinario evento della visita pastorale di Sua Santità Benedetto XVI il 19 giugno 2011 alla Diocesi di San Marino-Montefeltro: il suo altissimo Magistero in una amabilità che lo ha fatto passare come un padre pieno di affezione.

Le parole con cui ha comunicato ai Cardinali le sue dimissioni sono per me una testimonianza straordinaria di fedeltà a Gesù Cristo e di amore incondizionato alla Chiesa nella specifica responsabilità ricevuta e vissuta fino ad ora in modo esemplare.

La consapevolezza esplicita delle difficoltà fisiche a reggere il ministero petrino danno al gesto del Papa il segno di un’eroica umiltà.

Dio lo conservi a lungo alla sua Chiesa come maestro di teologia e spiritualità, ma soprattutto la Madonna Santissima illumini coloro che devono eleggere per la Chiesa il nuovo Papa.

Invito per tanto tutte le comunità della Diocesi e tutti i cristiani a recitare quotidianamente un Padre nostro, un’Ave Maria e un Gloria per il buon esito del Conclave.

Benedico tutti di cuore.

  Luigi Negri

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *