Berco: 2014 con il segno più

Berco

Dalla Berco di Copparo, per la prima volta dopo molti mesi, vengono notizia complessivamente positive.

L’amministratore delegato Lucia Morselli ha incontrato le rappresentanze sindacali e ha illustrato loro una situazione che fa ben sperare rispetto al futuro. Un fatto spicca rispetto agli altri: il mese di ottobre 2013, appena concluso, si è chiuso in pareggio, e una chiusura mensile in pareggio, in Berco, non si verificava dal lontano 2006.

L’annata 2013 chiuderà in perdita, e questo risultato era ovviamente atteso viste le vicissitudini che l’azienda – e soprattutto i lavoratori – hanno attraversato nel corso di quest’anno. Ma il 2014 potrebbe riservare sorprese positive, secondo i vertici Berco.

L’obiettivo di produzione per il 2014 sarà infatti fissato a 143mila tonnellate, molto vicino alle 150mila che costituiscono il limite massimo di produzione per lo stabilimento. Alla Berco, come si sa, si producono componenti di cingoli per macchine movimento terra.

“Gli azionisti cominciano a rivolgersi a noi in modo diverso – avrebbe detto ai rappresentanti sindacali l’amministratrice delegata Morselli – finalmente non siamo più il problema numero uno del gruppo Thyssen Krupp”. La speranza è che mesi di trattative, tensioni e sofferenze abbiamo aperto finalmente la strada a uno stabile rilancio dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *