Berco: “E’ ancora in vendita”?

08 berco

“Chiederemo un nuovo incontro con i vertici dell’azienda presso il ministero dello sviluppo economico, per capire quale sarà il futuro della Berco di Copparo, in particolare quali saranno le scelte del gruppo Thyssen a cui appartiene. Dopo la lunga e aspra trattativa condotta nel 2013, è ora di sapere con certezza se Berco è ancora in vendita oppure no”.

E’ questa l’opinione del segretario della FIOM Mario Nardini sulla vicenda Berco: “il tavolo ministeriale dovrà tenersi entro aprile” aggiunge, perché quello è il termine per i dodici mesi di cassa integrazione accordati per ora all’azienda.

Intanto, circa cento lavoratori, dei 328 concordati, hanno abbandonato lo stabilimento di Copparo sfruttando gli incentivi contenuti nell’accordo sindacale del 2013. I segnali venuti dai vertici aziendali, riconoscono i sindacati, sono incoraggianti: “a ridosso delle vacanze di Natale – spiega Sandra Rizzo, segretario dei metalmeccanici CISL – l’amministratrice delegata di Berco Lucia Morselli ha detto che l’azienda ha imboccato la strada giusta e che gli ultimi mesi del 2013 si erano finalmente chiusi in pareggio dopo anni di chiusure in passivo”

L’azienda dovrebbe attestarsi su una produzione pari a circa 140mila tonnellate l’anno: una condizione di oggettiva ripresa che però deve essere consolidata. Nel novero dei problemi da affrontare ci sono anche le modalità di organizzazione del lavoro, su cui stanno lavoando apposite commissioni interne.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *