Berco, la ‘rabbia’ dei piemontesi

berco001

L’accordo siglato in Emilia-Romagna non tutela sufficientemente i lavoratori. Non ne siamo stati informati e di fatto taglia fuori lo stabilimento piemontese”. Dopo l’accordo ferrarese sulla trattativa Berco oggi arriva il commento dell’assessore al lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto.

“Si tratta di una modalità che non possiamo accettare – aggiunge l’assessore del Piemonte che mercoledì sarà a Roma per un tavolo ministeriale.

Da Cgil regione e dalla Camera del lavoro di Ferrara arriva intanto il commento positivo all’accordo. “La sottoscrizione in Confindustria a Ferrara sulla conclusione della vertenza Berco rappresenta un punto di partenza per ricominciare a parlare di futuro”scrive Cgil in una nota stampa.

“Dopo mesi di trattativa e la minaccia di 611 licenziamenti – continua il sindacato in una nota – l’accordo sottoscritto lo scorso venerdì notte deve impegnare l’azienda su un piano industriale che garantisca il rilancio del sito di Ferrara e del gruppo in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *