Bilancio Ferrara 2015: soldi per welfare, scuola e autobus per Cona – VIDEO

bilancio_15

Ci saranno tagli per circa 4 milioni di euro nel nuovo bilancio di previsione del Comune per il 2015 ma ciò nonostante il sindaco e la sua giunta annunciano nuovi soldi per salvare l’autobus per Cona, per mettere in sicurezza le scuole e non penalizzare il welfare.

Il quadro su cosa il Comune potrà fare per il 2015 dal punto di vista della spesa e degli investimenti lo ha tracciato questa mattina il sindaco Tiziano Tagliani. Il sindaco, che ha preso in carico la delega al Bilancio che era dell’ex assessore Luigi Marattin, oggi consulente economico del premier Renzi, ha infatti illustrato il documento di previsione delle spese per l’anno che sta per arrivare. Un documento sempre più legato dalle nuove disposizioni di legge che di fatto – basandosi sul principio del patto di stabilità – non permette di mettere a bilancio nessuna spesa che abbia una copertura certa. Di sicuro invece c’è il fatto che dal bilancio di previsione del Comune di Ferrara saranno destinati 500mila euro all’Asp, l’azienda per i servizi alla persona, 580mila alla scuola e 100mila per incentivare il servizio autobus che porta a Cona. Un totale di spese previste per circa 1milione e 700mila euro, di cui 48mila andranno anche a Sipro per incentivare la nascita di imprese competitive.

Spese che saranno finanziate -spiega lo stesso sindaco con diverse entrate derivate da utili distribuiti in via straordinaria da Ami, l’agenzia regionale per la mobilità interna, circa un milione di euro, più altri 700mila derivanti dal saldo positivo fra maggiori e minori entrate, soprattutto per la lotta all’evasione fiscale. “E’ un bilancio che non prevede aumento delle tasse” tiene a sottolineare il sindaco Tagliani che non nasconde le difficoltà nel redigere un documento sempre più ingessato rispetto al passato. Gli investimenti messi a Bilancio per il 2015 ammontano invece a circa 27milioni di euro. Per lo più messi a Bilancio per la realizzazione di opere pubbliche che riguarderanno la scuola, precisa l’assessore Modonesi, ma anche per laa realizzazione di strade, marciapiedi e la sicurezza. “La tassa di soggiorno ha dato buoni frutti” aggiunge ancora l’assessore al Turismo Massimo Maisto. “Non ha inciso più di tanto sul settore – afferma – ma ha evitato un’emorragia”.  

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/giunta.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/03-bilancio-comune_20141105170941.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *