Bilancio: il Comune di Ferrara punta su turismo e cultura – VIDEO

Il comune di Ferrara punta su turismo e cultura per l’economia del territorio e tiene invariata la pressione fiscale sui cittadini per i prossimi tre anni.

A decretarlo è il Bilancio di Previsione 2017/2019 del Comune di Ferrara, presentato questa mattina in Municipio. All’appello mancheranno però 1 milione di euro all’anno per l’uscita del Comune dal cratere del sisma.

Una manovra che, per il 2017, prevede quasi 50 milioni di euro di investimenti, il 70% dei quali impiegati in opere pubbliche. Un bilancio che non potrà più contare sui contributi pari ad 1 milioni di euro all’anno fino al 2020, per la progressiva uscita del Comune dal cratere del sisma 2012 e l’avvio dei tagli connessi alla spending review .

E’ il bilancio di previsione 2017/2019 elaborato dalla giunta comunale di Ferrara che potrebbe essere presentata in consiglio comunale il prossimo 27 febbraio. Una manovra che in ogni caso “non registrerà per i ferraresi aumenti della pressione fiscale” sottolineano Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara e Luca Vaccari, Assessore bilancio del Comune di Ferrara

La manovra del Comune di Ferrara per i prossimi tre anni continua a scommettere su cultura e turismo per l’economia, sfruttando finanziamenti straordinari come quelli del Meis e per il Ducato Estense. Un bilancio triennale avente l’obbiettivo di prestare attenzione ai deboli, sostenendo coesione sociale e sicurezza pubblica. “Saranno stabilizzate le spese dell’Istituzione Scuola e dell’ Asp: all’Azienda Servizi alla Persona andranno le risorse necessarie per fare quadrare in conti” ha garantito il sindaco e si continuerà anche nell’informatizzazione dell’amministrazione pubblica.

Tra le entrate in previsione anche un incremento delle multe: il Comune intende dare una stretta ai furbetti della Ztl puntando a contare, con le rivelazioni Muse, anche le uscite dalla zona a traffico limitato. Tra le entrate si annovera inoltre un ‘tesoretto’ di circa 2mln di euro, risorse realizzate grazie agli utili accantonati dalla Holding che raccoglie le partecipazioni del Comune di Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *