BOCCE: a Francesconi-Maini il G.P. Baltur

Attesa per il G.P. Bagno Oro, sabato alla Ferrarese

Sulle corsie della bocciofila Centese è andato in scena il tradizionale G.P. Baltur, gara nazionale giunta alla sua edizione numero 55 che continua a richiamare a Cento numerose formazioni e appassionati da tutta Italia. Alle 9.00 di domenica 19 marzo hanno preso il via le eliminatorie alla Centese e nei bocciodromi del territorio, permettendo alle 120 formazioni iscritte di disputare le prime 3 partite per entrare nel quadro finale a 16 (con una partita vinta per sorteggio). Numerose le coppie di altissimo spessore, come dimostra il quadro finale in cui, nella parte alta riservata a formazioni di categoria A, agli ottavi si sono disputati i seguenti incontri: Nadini-Cedrini (Budrio) Bagnoli-Russo (Villafranca); Nizzoli-Mora (Audace PR) Manghi-Selogna G.(Fontanella PC); Contini-Fornaciari (Audace PR) Girolimini-Paolucci(Montegridolfo RN); Porrozzi-Simonazzi (Colbordolo PU) Tosca-Sacchetti(Tricolore RE). Ai quarti sono approdati Bagnoli e Russo che hanno poi ceduto, dopo una bellissima partita, ai piacentini Manghi e Selogna, mentre Girolimini e Paolucci non hanno avuto difficoltà contro i parmensi. Il quadro si è completato con l’accesso ai quarti di Porrozzi e Simonazzi, mentre nel lato basso del tabellone si sono disputati altrettanti incontri. Le partite successive hanno portato in semifinale Girolimini-Paolucci e Manghi-Selogna, oltre ai padroni di casa Francesconi e Maini, opposti ai ferraresi Chiccoli e Morelli(Rinascente). Le semifinali, molto combattute, hanno visto la vittoria dei riminesi e dei centesi, che si sono affrontati in una finale il cui pronostico sembrava nettamente a favore dei primi. Invece, come poche volte accade, gli atleti di categoria A si sono lasciati sorprendere dalla partenza sprint dei cadetti, subito avanti 1-7 dopo la prima parte di partita. Poi la reazione di Girolimini che ha provato a trascinare il puntista Paolucci, apparso stanco dopo la fatica mentale accumulata negli incontri precedenti. Sul punteggio di 8-10 a favore dei centesi sembrava ormai compiuta la rimonta, con i favoriti riminesi pronti ad alzare il trofeo, ma la precisione millimetrica del puntista Bruno Maini e i colpi al volo dell’implacabile Franco Francesconi hanno portato al successo i padroni di casa, tra gli applausi del numeroso pubblico rimasto ad assistere alla finale fino alle ore 19.00, dopo ben 10 ore di gara. Qualche critica per la formula per categorie separate al possibile, (comunque ammessa dalle vigenti disposizioni tecniche, ma a quanto pare prossima al pensionamento) che non offusca minimamente il valore dell’impresa di Francesconi e Maini, giocatori ormai veterani che, dopo aver vinto sei partite in una gara nazionale contro la B, si sono concessi il lusso di battere una delle coppie più forti del panorama italiano. Ha arbitrato la finale l’arbitro di partita Antonio Cristofaro, mentre ha diretto la gara il signor Giacoma di Milano, coadiuvato dall’assistente Antolini di Ferrara. Altri arbitri di partita i signori Droghetti, Salaris, Ghesini e Gigli. C’è intanto grande attesa per il Super G.P. Bagno Oro, gara regionale per 100 coppie organizzata dalla bocciofila La Ferrarese in collaborazione con lo stabilimento balneare, che ogni anno porta numerosi appassionati sulla corsia regolamentare al Lido degli Estensi. Appuntamento sabato 25 marzo dalle ore 9.00 sulle corsie della bocciofila La Ferrarese. Domenica 26 marzo andrà in scena a Malalbergo il trofeo UnipolSai, gara provinciale organizzata dalla bocciofila La Fontana, a cui parteciperanno 64 coppie di categoria AC-BB-CC.

in foto: direttivo della Centese e sponsor premiano i vincitori,
Francesconi e Maini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *