BOCCE: a La Ferrarese il 1° Festival Regionale

Il 21 e 27 dicembre

manifesto-festivalMercoledì 21 e martedì 27 dicembre sarà la bocciofila La Ferrarese ad ospitare il 1° Festival Regionale delle Bocce, evento unico nel suo genere, composto da quattro tappe programmate in due giornate che uniranno atleti provenienti dai centri socio riabilitativi per persone con disabilità intellettivo relazionale, atleti paralimpici, atleti juniores e giovanissimi alunni le cui scuole hanno aderito al progetto federale, approvato CONI e denominato “FIB Junior”. Tra atleti, staff, arbitri, accompagnatori e pubblico, sono attese oltre duemila persone nei due giorni di gare. Il presidente regionale, Franco Benatti, nei giorni scorsi ha presentato l’iniziativa. “Il Festival è un evento speciale. Tutti insieme in una due giorni intensa ed emozionante: partiremo mercoledì 21 dicembre con gli atleti con disabilità, poi continueremo dopo Natale, il 27 dicembre con l’Open Day per gli studenti che hanno
partecipato a FIB Junior, progetto scolastico approvato CONI-MIUR che
ha raggiunto 25000 studenti in tutta Italia, quasi 2000 in Emilia
Romagna, metà dei quali nel comitato FIB di Ferrara che premiamo
assegnandogli l’organizzazione della prima edizione. Nel pomeriggio di
martedì 27 saranno i giovanissimi atleti a scendere in campo, con una
gara a squadre under12 e under15, ed infine la classica chiusura col
botto: il tentativo di record italiano di tiro di precisione che vedrà
in campo i nostri migliori talenti”. Un evento importante, che porterà
a Ferrara tante persone da tutta la regione, aspetto Benatti sottolinea: “il periodo che abbiamo scelto è perfetto per promuovere
la ricca offerta turistica della bellissima città estense, che nel
periodo natalizio splende più che mai con le sue tantissime
iniziative. Siamo sicuri che le bocce daranno un buon contributo al
turismo, promuovendo allo stesso tempo uno sport antico che affascina
ancora, rinnovandosi in tutti i suoi settori”. Il presidente commenta
anche la scelta della struttura che ospiterà l’evento: “la nostra casa
sarà la bocciofila La Ferrarese, recentemente insignita della Stella
d’Oro al Merito Sportivo. Una bella struttura accogliente e dotata di
vari servizi, impegnata da anni nella promozione dello sport delle
bocce a livello paralimpico e giovanile. Un circolo di quasi 400 soci,
che ha all’attivo numerosi risultati agonistici di rilievo, tra titoli
italiani seniores e juniores, oltre ad essere uno dei primi centri ad
avere le credenziali per il riconoscimento FIB come scuola per
l’avviamento allo sport bocce”. Infine non mancano i ringraziamenti di
rito: “per l’organizzazione del Festival siamo grati al Comune di
Ferrara, che ci ha accolti con entusiasmo; la Coop Serena che da anni
ci appoggia nell’organizzazione di meeting boccistici per atleti con
disabilità. Fondamentale è la partnership con l’Istituto Govoni,
scuola di Ferrara che dal 2013 sposa il progetto federale e che ha
proposto le bocce a quasi 1000 alunni negli ultimi 3 anni, portando
anche una classe allo Junior Day di Genova nel maggio 2016. Grazie
anche al CIP regionale, che ci ha dato numerose informazioni per
promuovere il nostro sport tra gli atleti paralimpici: per questo
settore abbiamo elargito vari contributi alle società che ne hanno
fatto richiesta, stesso discorso per quanto riguarda la FIB nazionale
che da anni ci supporta a livello organizzativo in tutte le nostre
attività”. Infatti è evidente come il successo della FIB regionale non
arrivi a caso: è frutto di anni di corsi di formazione curati dal
tutor regionale che sceglie docenti preparati per formare istruttori
ed educatori. Dopo il Festival la città estense sarà protagonista di
nuove sfide: è in pole position per l’organizzazione dello Junior Day
2018, evento colossale che porterebbe in città un migliaio di studenti
e insegnanti per 3 giorni. Benatti conclude il suo intervento raccogliendo la sfida in vista del prossimo quadriennio: “lavoreremo
duramente per la promozione di questo sport, perché siamo sicuri del
suo potenziale educativo: integra le culture creando aggregazione,
migliorando al tempo stesso il benessere fisico e mentale di tutti i
praticanti”. Per tutti gli interessati l’appuntamento sarà al Circolo
di Viale Orlando Furioso 8, sotto la cinta muraria della città, in una
due giorni di sport e spettacolo. Ingresso gratuito e servizio bar con
ristorante su prenotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *