BOCCE: alla V A del Poledrelli il trofeo FIB Junior Day

A Matera, con la partecipazione di dodici regioni e della Slovacchia

bty

La classe V A della scuola Poledrelli di Ferrara si è aggiudicata il Torneo del FIB Junior Day a Matera. I diciotto alunni, accompagnati dalle insegnanti Emanuela Capitani e Alda Pau, dal tutor regionale Mazzoni e dall’educatrice FIB, Silvia Indino (con ruolo di coach), hanno sbaragliato la concorrenza di altre 12 regioni e della Slovacchia. Lo Junior Day, evento di promozione sportiva social inclusion, riservato a studenti delle classi V della primaria e I della scuola media, ha portato a Matera oltre ottocento studenti, che hanno partecipato alle visite guidate nella splendida città dei Sassi, agli esperimenti del Festival della Scienza, ai momenti di intrattenimento e di spettacolo offerti dal Mago Gentile e dal cabarettista Gianni Rossi. Un evento di enormi dimensioni, che si è concluso venerdì 19 maggio, organizzato magistralmente dalla Federbocce e che il prossimo anno potrebbe approdare a Ferrara. Gli alunni del Poledrelli, che da 3 anni aderiscono al progetto di promozione sportiva approvato CONI-MIUR, hanno dato prova di grandi abilità nei giochi previsti, tappeti per l’accosto, box per la bocciata e staffette per simulare le prove veloci, chiudendo in testa la prima giornata con distacco minimo su Slovacchia, Campania e Basilicata. Con la partenza della Slovacchia, rientrata prima della fine dell’evento, sono rimaste proprio queste tre regioni a contendersi la vittoria. L’Emilia ha resistito all’assalto della Lombardia, ma soprattutto a quello dei padroni di casa, rappresentati da una classe di Potenza, durante le partite con regolamento tradizionale disputate nella splendida cornice del Parco del Castello. Così, dopo le ultime sfide, i ferraresi hanno protetto la prima posizione rimanendo davanti alla Basilicata e alla Campania. L’esplosione di gioia è arrivata durante la cerimonia conclusiva, in cui gli studenti hanno festeggiato sul palco assieme agli accompagnatori esponendo anche una sciarpa biancoazzurra della Spal.
Al loro ritorno alla stazione di Ferrara, ad attenderli numerosi, genitori e parenti festanti con bandiere tricolori. La classe del Poledrelli, plesso dell I.C. Govoni (partner del progetto), è un simbolo per l’integrazione, con i 18 alunni che provengono da ben otto
nazioni e da tre continenti diversi. Venerdì 26, al termine di uno spettacolo teatrale presso la scuola, in cui gli stessi alunni metteranno in scena un emozionante spettacolo sulla Costituzione Italiana, il presidente FIB provinciale, Mirco Neri, premierà ufficialmente gli alunni, di cui è giusto elencare i nomi: Daniele Antokhi, Ion Baltatu, Aurora Cagiano, Matteo De Giorgi, Edoardo Grassi, Karina Hrytsay, Yassin Khalfa, Xia Lin, Giulia Munteanu, Daria Nazarenko, Leonardo Padure, Sofia Pinton, Davide Poli, Iyad Rassas,
Jessica Sisianu, Olek Tereshchuk, Ziqi Ye, Fabio Yu. Per tutti loro, e per chi ha avuto il piacere di accompagnarli in questa esperienza unica, il ricordo delle giornate di Matera rimarrà indelebile, come il nome di Ferrara scritto sull’albo d’oro di questo grande evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *