BOCCE: boom di iscritti ai corsi F.I.B.

Tanti giovani, anche stranieri, si sono presentati sulle corsie della provincia

Sono state numerose le iniziative promosse dalle società della Federbocce di Ferrara nel corso degli ultimi giorni. Mercoledì 29 marzo si è rinnovata, per la diciassettesima edizione, la giornata d’incontro tra Bocciofila La Ferrarese e studenti statunitensi del
CIEE. Questa organizzazione internazionale si occupa, nella sua sede ferrarese, dei programmi di studio dei giovani studenti americani in Italia. Come di consueto, ha incaricato il tutor regionale Andrea Mazzoni per la realizzazione di una giornata di formazione e pratica sulla disciplina sportiva delle bocce, presentata attraverso video e
dimostrazioni pratiche sui fondamentali che la caratterizzano. Tra l’entusiasmo dei giovani e delle loro insegnanti, tra cui la direttrice del CIEE, Patrizia Turchi, si è anche svolta una sfida a punti in cui a vincere, a pari merito, sono state due formazioni: la prima composta interamente da studenti americani (Henry Mensing, Delanie Lalor e Natalie Laktioukhina), mentre la seconda composta da uno studente, Lucas Weisemann, e da due giovani allievi della squadra juniores biancoazzurra, Federico Zunelli e Francesco Forlani. Al termine delle fasi di gioco è seguito il solito momento conviviale che ha chiuso la serata di sport, cultura e integrazione tra le due organizzazioni.
Nel fine settimana i riflettori si sono spostati sulla bocciofila Rinascente, che ha ospitato e vinto la quarta tappa del circuito Junior Senior, un programma di gare a cui partecipano i giovani della fascia non agonistica u15 e u12, abbinati in formazione con i loro compagni di squadra senior (anche veterani con decenni di esperienza alle spalle). Nella finalissima, a spuntarla, è stata la coppia di casa formata dal veterano Bruno Arnoffi e dal giovane Matteo Liang, che hanno superato Stefano Cavarita in coppia con l’under15 Ewan
Rubini (Argentana). Al terzo posto, a pari merito, due coppie della bocciofila La Fontana: la prima formata da Daniele Mazzini e dall’u15 Antonio Scabellone, la seconda formata da Vittorio Bonora e da Francesco Pirone. Nella stessa gara si è disputata una prova di tiro,
in cui a vincere è stata la giovane argentana Larisa Buzatu, che ha superato di pochi punti Darius Gogoase (La Ferrarese).

dav

Si è tenuto il 5 aprile, sulle corsie della bocciofila La Ferrarese, il primo dei due incontri di promozione sportiva nell’ambito del progetto FIB Junior, “Tutti in gioco”, a cui ha partecipato la classe III A della scuola primaria di Masi Torello, con 21 bambini entusiasti dopo aver preso parte ai giochi a tema con bocce in neoprene e kit federale composto da tappeti numerati e box. La classe è giunta a Ferrara in pullman, accompagnata dalle insegnanti tra cui Elena Gnani, che ha fortemente voluto questo momento di incontro con il mondo sportivo delle bocce. Il progetto, approvato CONI-MIUR, ha toccato finora oltre 1000 alunni della provincia di Ferrara e nei prossimi giorni si terranno le manifestazioni conclusive di alcuni degli istituti partecipanti: il 6 aprile si inizierà a Malalbergo con le scuole medie, per proseguire il 10 con la primaria del Poledrelli di Ferrara, lunedì 11 con la scuola primaria di Pontelagoscuro, per concludere il 19 con i plessi Tumiati, Mosti e Pascoli che riempiranno di entusiasmo la bocciofila Rinascente. Le società Argentana, La
Ferrarese, Rinascente e La Fontana, nei mesi di aprile e maggio, promuovono attività gratuite per ragazzi e ragazze fino ai 15 anni che vorranno avvicinarsi alla pratica sportiva delle bocce, con info reperibili al sito www.fibferrara.it. Il rilancio delle bocce in provincia sembra avviato: uno sport antico, proposto con metodi multilaterali e adatti allo sviluppo psico-fisico dei più giovani, che continua ad affascinare le nuove generazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *