BOCCE: i giovani de La Fontana si impongono nel Trofeo Coni

A Bondeno oltre cento alunni in corsia per il progetto dedicato agli studenti delle prime classi delle scuole medie

Si è svolto a Modena, nella splendida cornice dei Giardini Ducali, l’evento regionale del Trofeo CONI 2019, riservato ai giovani boccisti under 14 che si sono sfidati nella specialità della Petanque. Hanno partecipato 7 società che hanno risposto all’invito portando 8 formazioni, per un totale di 26 giovani atleti, record assoluto da
quanto si svolge questa manifestazione. Ai nastri di partenza 3 comitati: Ferrara con 3 formazioni (La Ferrarese, Rinascente, La Fontana), Bologna con 3 (Italia Nuova 1 e 2, Bolognese Centrale) e Modena con 2 (Quattro Ville e Modena Est). Dopo le poule sono approdate in semifinale le squadre di Rinascente/La Ferrarese (Alberto e Diego Corà, Iyad Rassas e Francesco Rossi); La Fontana (Nicola e Giovanni Scabellone, Francesco Pirone), Italia Nuova 1 (Fallou Fall, Dragos Petrov e Areesha Afzaal) e Bolognese Centrale (Thomas Rossi, Manuel Berna Nasca e Fabio Bonori). A sorpresa l’Italia Nuova è stata eliminata dai cugini della Bolognese, mentre La Fontana si è imposta su Rinascente/La Ferrarese che ha schierato la terna composta da Rassas, Corà e Corà. Nella finalissima, che è stata disputata sulle corsie coperte del circolo Morane a causa del maltempo, La Fontana si è imposta con un netto 12-5 conquistando il pass per la fase finale di Crotone che si svolgerà a fine settembre. Ha diretto l’arbitro nazionale Gioia di Piacenza coadiuvato dai tecnici Mazzoni, Baracchi e Ferrari. Per Ferrara, che ha piazzato sul podio ben due formazioni, si tratta dell’ennesimo successo stagionale. La Fontana si conferma leader numericamente e qualitativamente tra i più giovani, mentre i gemelli Corà alla prima partecipazione hanno già fatto la Rinascente di Via Pastro, storica società che sta ben lavorando con i giovani. C.T. Renzo Maestri dovrà preparare al meglio la sua formazione per ben
figurare al trofeo CONI di fine settembre a Crotone, dove per il quarto anno consecutivo l’Emilia Romagna sarà rappresentata da atleti del comitato estense.

Bocciando si impara a Bondeno 100 alunni di prima media hanno concluso il progetto
A Bondeno (Fe) si é concluso il progetto “Bocciando si impara”, percorso riconosciuto CONI/MIUR che ha coinvolto oltre 100 alunni delle classi prime della scuola Bonati. Il tecnico Mazzoni e il delegato provinciale Mirco Neri, responsabile della società Bondenese, hanno proposto agli studenti un percorso propedeutico allo sport delle
bocce, proponendone i fondamentali e alcune prove tecniche e veloci. Nella giornata finale l’attività si è spostata dalla palestra alle corsie di gioco della Bondenese in via Fermi, dove in rappresentanza di 5 classi prime della scuola secondaria Bonati, 25 alunni si sono sfidati in giochi a staffetta bocciata/accosto. Hanno collaborato attivamente i due insegnanti di educazione fisica dell’Istituto, i professori Francesco Brancaleoni e Simone Vallieri, a cui la FIB ha espresso stima e gratidudine per il supporto costante nel corso del progetto. Vallieri ha preso la parola invitando i ragazzi a provare lo sport delle bocce, che favorisce il miglioramento di coordinazione, concentrazione e mira, mentre Mazzoni e Neri hanno ringraziato genitori ed alunni che hanno aderito all’iniziativa, invitandoli a
frequentare la struttura che aprirà le porte ai giovani. Alla fine delle sfide la vittoria é andata ai ragazzi della I E, Bilal Mounis, Mattia Ruina, Federico Bergamini, Filippo Bernini, Nicola Berti e Matteo Lanzoni. Venerdí alle 15 partiranno i corsi gratuiti per far nascere il quinto polo boccistico giovanile della delegazione di
Ferrara, che con i suoi 105 tesserati é eccellenza nazionale.

Attività senior: ottimo terzo posto per Leonardo Gigli e Fiorenzo Valieri, coppia della società La Porottese che ha brillato nel G.P. della Resistenza, gara nazionale organizzata dalla bocciofila Val d’Enza di Reggio Emilia, vinta dalla coppia reggiana formata da Silvia Pesavento e Georges Pocceschi del Buco Magico (RE) su Francesco
Furlani e Adriano Riccò (Persicetana BO).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *