BOCCE: il Trofeo di Natale alla coppia Arnoffi-Chiccoli

Il giovane Travaglini fa bella figura con la rappresentativa regionale

bocce
Si è svolta a Porotto la tradizionale gara natalizia a coppie per un quadro di 32 formazioni di categoria mista e senza vincolo sociale. A vincere il Trofeo di Natale, giunto alla sua edizione numero 5, è stata la coppia della bocciofila Rinascente formata da Bruno Arnoffi e da Marco Chiccoli, favorita alla vigilia. Una coppia formata da giocatori di due società diverse, quella composta da Ermes Lodi (La Porottese) e da Luciano Morelli (Rinascente), si è fermata al secondo posto. Giorgio Pusinanti e Gianni Migliari (La Ferrarese) si sono classificati al terzo posto, superati a loro volta dai vincitori. Ai piedi del podio la coppia dei padroni di casa Ezio Lenzi e Luciano Saletti. Il presidente Gigli si può dire soddisfatto dal lavoro svolto dai suoi collaboratori: non a caso sarà proprio Porotto ad aprire la nuova stagione agonistica 2016, con il trofeo “Per non dimenticarli”, gara provinciale individuale per le categorie ABC prevista per il 6 gennaio a partire dalle ore 9.00. La manifestazione sarà diretta dall’arbitro provinciale Ercolino Morelli. La stagione che sta per iniziare, stando alle indiscrezioni dell’ultimo consiglio federale, si preannuncia come la più breve della storia boccistica. Solo 9 mesi per ripartire da ottobre 2016 con la stagione 2016-2017. Le novità riguardano anche l’abolizione della categoria D e la trasformazione della A1 in “atleti azzurri”, i quali potranno partecipare anche all’attività provinciale in determinate situazioni. Le gare, inoltre, potrebbero essere organizzate anche con formula “categorie separate alla terza partita”. Le tabelline di iscrizione, a differenza di quanto comunicato in precedenza, non subiranno importanti variazioni. Non è ancora stato reso noto il nuovo regolamento dei giocatori, che dovrebbe trasformare le modalità di promozione e retrocessione degli atleti a partire dalla stagione che sta per cominciare Alessandro Travaglini, under18 della bocciofila La Ferrarese, ha partecipato per la prima volta ad una manifestazione nazionale a squadre, selezionato tra gli atleti dell’Emilia Romagna in virtù delle sue doti di giocatore eclettico, ben dotato su tutti i fondamentali, dall’accosto, alla raffa, al tiro di volo.
bocce
La rappresentativa regionale dell’Emilia Romagna, composta anche dai giovani Aldo Losorbo (Modena), da Davide Lorenzini (Bologna) e da Manuel Barbolini (Modena), è scesa in campo nel week end appena trascorso nell’11° Memorial Ascani, trofeo nazionale in cui 12 regioni si sono sfidate in prove tecniche di raffa, volo e petanque.
Il C.T. Andrea Mazzoni ha selezionato questi 4 atleti tra i 50 giovani agonisti della regione dopo una serie di test al centro tecnico regionale, bocciofila Modena Est, prove realizzate al fine di far scendere in campo la squadra più equilibrata e competitiva per affrontare le varie prove previste dal regolamento della manifestazione.
Il risultato finale, che ha visto gli emiliani chiudere al nono posto, non dice molto sulla loro prestazione, dato che fino all’ultima prova hanno lottato per ambire ad un posto sul podio finale. Gli emiliani hanno cominciato discretamente sabato, conquistando 3 punti su 8 nelle partite a coppie, ma chiudendo secondi nel tiro di precisione della petanque (12 punti contro i 13 dei marchigiani). La beffa è arrivata sul tiro di precisione del volo, dove l’ottima coppia Losorbo Travaglini è uscita dal podio (e probabilmente dal primo posto) per un solo centro, totalizzando 22 punti rispetto ai 23 del terzo gradino del podio e contro i 27 del primo. Sia Losorbo che Travaglini, infatti, hanno letteralmente sfiorato l’ultimo pallino da 5 punti. Anche nel combinato under14 Barbolini e Lorenzini sono usciti dal podio per un solo punto, mentre hanno fatto peggio i nostri 4 giocatori nel tiro di precisione di raffa, sperimentato per la prima volta a Roma nella sua nuova formula e ancora soggetto a necessari accorgimenti e miglioramenti. Così, con un distacco di sole 3 lunghezze dall’accesso alle finali, gli emiliani hanno chiuso sesti al termine della prima fase. Nell’ultima prova della domenica, la staffetta, Losorbo e Lorenzini (probabilmente il migliore tra i biancoverdi) hanno chiuso solo al sesto posto e, complice la buona prova delle squadre che seguivano in classifica, sono scesi al nono della generale. Ha vinto la Campania, squadra contro cui nella giornata di sabato gli emiliani erano riusciti addiritittura a sfiorare la vittoria, vincendo la prima coppia con Travaglini e Barbolini, perdendo la seconda con Lorenzini e Losorbo beffati da una svista arbitrale. Al secondo posto l’Abruzzo e al terzo il Veneto. Positive le impressioni sul ferrarese, elogiato anche dal general manager della nazionale, Dante D’Alessandro, per le sue doti tecniche sul tiro al volo. Da migliorare la lettura tattica della partita tradizionale, dove Travaglini regala ancora molto agli avversari in termini di strategia e impostazione. Ferrarese anche lo sponsor della delegazione regionale, AssiFerrara di Davide Zerbini. Mentre proseguono gli allenamenti dei giovani di Ferrara e Argenta, il primo appuntamento stagionale juniores è previsto per il giorno 24 gennaio con l’inizio del Top10 regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *