BOCCE: Junior Team Ferrara arriva al bronzo

Piazzamento storico nelle finali scudetto di raffa, fermato solo in semifinale dai campioni d’Italia di Verbania

Il cammino del Ferrara Junior Team, protagonista delle Final Four Scudetto della specialità raffa, si è fermato in semifinale dopo una cavalcata da sogno con ben 8 incontri disputati. La squadra giovanile dell’A.S.D. La Ferrarese è comunque salita sul terzo gradino del podio, perdendo nettamente contro i pari età della bocciofila Possaccio di Verbania, che sono poi riusciti a superare i favoriti della Boville di Roma conquistando il tricolore. Per capitan Amjed Rassas e compagni si tratta comunque di un’impresa da incorniciare, il punto più alto di un percorso vissuto insieme a partire dal 2016 quando i ragazzi di CT Andrea Mazzoni si sono avvicinati a questo sport per la prima volta, incuriositi dal progetto scolastico e dalle caratteristiche inclusive di questo sport che richiede precisione e strategia. Iscritti in extremis al campionato, iniziato tra numerose difficoltà dovute all’emergenza sanitaria in corso, dopo le prime nette vittorie ottenute contro Reggio Emilia (6-0; 6-1) e Argenta (6-0; 6-0), i biancoazzurri hanno scavalcato in classifica La Fontana di Malalbergo per maggior numero di set vinti dopo il doppio 3-3 alla 5^ e 6^ giornata. Costretti allo spareggio play off proprio dalla vittoria di Verbania su Cremona, per l’incrocio delle classifiche dei rispettivi gironi, i ragazzi hanno superato la Cacciatori di Nocera (SA) ai pallini, dopo un 3-3 in rimonta al Boccaporco di Terni. Nella bella cornice del Palabocce di San Giovanni in Persiceto, nulla hanno potuto sabato scorso contro i giovani assi di Verbania, forti anche del prestito del campione svizzero Regazzoni, che ha dato solidità al team di Porcellati, Mazzolini e Callegari. Per i piemontesi è arrivato un 94 da record (50u15+44u18) nel tiro di precisione, mettendo sotto i ferraresi 2-0 già al primo turno. Persa anche la terna per 10-0, con Iyad, Amjed Rassas e Alessandro Favretti, Kacper Rolfini ha provato ad opporsi a Mazzolini, disputando una bella individuale persa per 10-6. Meritano di essere citati anche i ragazzi che, per i limiti imposti dal regolamento, non hanno potuto essere inseriti in rosa, ma hanno supportato negli allenamenti i compagni titolari: Lorenzo Sgarzi, Francesco Rossi e Giovanni Quarti, oltre all’aiuto tecnico Francesco Forlani. La società del presidente Fiorini, che conta anche un team integrato con under12 e atleti paralimpici, festeggerà lunedì prossimo alla presenza di sponsor e autorità, per incorniciare questa stagione che, per la prima volta nella storia del club nato nel 1935, è riuscito a salire sul podio nazionale con i suoi atleti più giovani. Gli altri scudetti saranno cuciti sul petto dei senior di Milano, con la Caccialanza che ha superato in finale la Boville di Roma, e delle perugine della bocciofila Spello che hanno superato la Trem di Osteria Grande (BO).

in foto: la premiazione del Ferrara Junior Team.
In piedi da sinistra: Forlani, A. Rassas, Mazzoni, I. Rassas, Favretti, Rolfini. Accosciati da sinistra: Sgarzi, Quarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *