BOCCE: juniores in finale Nazionale

Mentre i giovani de “La Fontana” conquistano il podio a Cremona

Nell’affascinante cornice della storica polisportiva Boccaporco di Terni, i giovani boccisti estensi hanno centrato l’accesso alle Final Four nazionali. La città umbra porta ancora bene allo sport ferrarese, a distanza di 4 anni dalla storica promozione della Spal in serie A: per questo importante traguardo, Ferrara può gioire grazie a 4 ragazzi dello Junior Team, che praticano uno degli sport cosiddetti “minori”, le bocce “raffa”, disciplina che però richiede concentrazione, freddezza, coordinazione e intelligenza tattica. Grazie a questo storico successo, ottenuto contro i pari età della Cacciatori di Salerno, i ragazzi di CT Mazzoni scenderanno in campo a San Giovanni in Persiceto (BO) nel prossimo week end. La cronaca dell’incontro ci restituisce soltanto in parte l’emozione dei protagonisti: Iyad Rassas e Kacper Rolfini partono male nel tiro di precisione, perdendo 21-12 contro i pari età campani. La tensione per l’evento regna anche nella sfida degli U18, che si risolve grazie alla precisione del duo Amjed Rassas/Alessandro Favretti, con quest’ultimo che centra il pallino del 28-24 alla distanza di 22 metri. Dopo la pausa si torna in campo, con Rolfini contro Francesco Ferrara, asso della Cacciatori. Partenza equilibrata, ma il salernitano si impone per 10-5, mentre nel campo adiacente la terna formata dai fratelli Rassas e da Favretti dilapida un vantaggio di 5 lunghezze e si fa rimontare fino al 10-8 finale. Sotto 1 set a 3, dopo l’ultima interruzione, Mazzoni gioca il tutto per tutto schierando i fratelli Rassas in coppia sul campo 1 e Favretti/Rolfini sul campo 2, ad affrontare i favoriti Ferrara/Bruno. E’ solo l’inizio del sogno dei ferraresi, che senza più nulla da perdere tornano perfetti e vincono su entrambi i campi (10-8; 10-3), riportando i set in perfetta parità. L’adrenalina sale alle stelle e lo Junior Team mette il sigillo sul match ai pallini, i “rigori” delle bocce, centrandone 4 contro i 3 dei campani. Ferrara vola alle Final Four di Bologna, dove se la vedrà con formazioni di spessore come Possaccio di Verbania, Montegranaro (AP), e Boville Roma. Anche se il pronostico è ancora una volta sfavorevole, il podio è ormai cosa certa e sognare ancora è assolutamente lecito. La prestazione di questa giovane formazione rimarrà negli annali del boccismo estense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *