BOCCE: Martina Zurigo Campionessa Regionale Under 15

Importante riconoscimento per la bocciofila La Ferrarese, entra nell’albo federale dei Centri di Avviamento

bty
bty
E’ Martina Zurigo, 14 anni di Malalbergo, la nuova regina delle bocce tra le under15 della regione. La stellina della società La Fontana, affiliata alla FIB di Ferrara, ha vinto il campionato regionale che si è disputato domenica scorsa a Gualtieri (RE), mettendo in fila le altre partecipanti. Dopo aver superato agevolmente la bolognese Meerab Afzaal dell’Italia Nuova, è riuscita a mantenere calma e concentrazione contro la ferrarese Elena Zabusyk, in una partita in cui si trovava in svantaggio col parziale di 3-10. Complice qualche errore di troppo da parte della sua più giovane avversaria, Martina ha rimontato fino al 12-10 finale che le ha assegnato titolo e pass per l’accesso ai campionati italiani di Verbania che si disputeranno nei giorni 8 e 9 settembre. Un bel successo per la società di Malalbergo, che ha anche centrato due bronzi con i gemelli Nicola e Giovanni Scabellone, sconfitti dai bolognesi Yassir Moubtassim e dal vincitore Dragos Petrov nella categoria under12 maschile. Nulla di fatto per gli altri ferraresi, nonostante le buone prove da parte degli argentani Marchi e Gallerani che, per un soffio, hanno mancato l’accesso alle semifinali tra gli under18. I biancoazzurri dovranno così ottenere
buoni risultati nelle prossime gare, cercando di sfruttare anche il campionato regionale a coppie previsto a giugno, per garantirsi l’accesso ai tricolori di Verbania.

La bocciofila La Ferrarese diventa CAB Importante riconoscimento per la società di Viale Orlando Furioso: la bocciofila del presidente Davide Fiorini è stata infatti riconosciuta come CAB, Centro di Avviamento alle Bocce, da parte della Federazione Italiana. Nel consiglio federale di Terni, sabato scorso, è stata approvata la delibera che mette la bocciofila La Ferrarese nell’elite delle società in Italia. L’ingresso nel prestigioso albo è riservato a quelle società che si impegnano sull’attività giovanile, femminile e paralimpica, e sono proprio questi i settori in cui la bocciofila si
impegna maggiormente, proponendo corsi per tutte e per tutte le età, con il supporto tecnico di istruttori qualificati, anche laureati in scienze motorie. Con l’ingresso nell’albo CAB e con il riconoscimento della Stella d’Oro al merito sportivo (ottenuto dal CONI un anno fa), la bocciofila di Ferrara apre a nuove sfide: “siamo orgogliosi del riconoscimento -afferma Fiorini- ma rimaniamo consapevoli che ci attende un duro lavoro per confermare la nostra presenza nell’Albo federale”. Al momento, la società vede impegnati gli istruttori nei corsi per bambini e bambine dai 7 ai 16 anni, e nei corsi per atleti con disabilità, per un totale di oltre 40 atleti ed atlete che, ogni giorno, scendono in corsia in un impianto privo di barriere architettoniche, curato e gestito da un encomiabile gruppo di volontari, a partire dal vicepresidente Guerini. “Attiveremo anche un corso riservato a ragazze e donne dai 16 anni in su -aggiunge il responsabile tecnico Mazzoni- perché riteniamo che questo sport non debba essere prerogativa maschile, a differenza di quanto accaduto troppo a lungo”. Una nuova sfida che accenderà le luci sul bocciodromo comunale di Viale Orlando Furioso.

in foto: i gemelli Scabellone e Martina Zurigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *