BOCCE: prosegue la querelle sul caso Pirani

Botta e risposta tra Comitato e Centese Baltur

imageProseguono le vicende che coinvolgono il giocatore Andrea Pirani, atleta della bocciofila Centese rimasto escluso dai campionati nazionali dopo le convocazioni effettuate ad inizio mese da parte del comitato estense. La sua società, la Centese Baltur, ha immediatamente presentato ricorso al Comitato Provinciale dal momento che, punteggi alla mano, Pirani è il secondo giocatore di categoria A della provincia. Mirco Neri, responsabile tecnico del Comitato, ha replicato alla missiva del direttore sportivo della Centese, Salaris: “Pirani è fuori in quanto esiste una delibera risalente a qualche anno fa – commenta Neri – regola che esclude di fatto dai campionati tutti coloro che non danno la disponibilità a partecipare alla Coppa Italia per Comitato”. Immediata la replica della Centese: “La normativa, per quanto condivisibile nei principi, non è applicabile nel caso di Pirani, dal momento che il nostro giocatore lascerà Ferrara a partire dal 1° ottobre per disputare il campionato di Alto Livello a Reggio Emilia con l’inizio della nuova stagione. La Coppa Italia è calendarizzata nella vecchia stagione Sport per Tutti, ma di fatto è nella nuova stagione “Alto Livello” Pirani è sempre stato disponibile a vestire la maglia di Ferrara in Coppa Italia, quindi non ci sono motivi per punirlo. Insomma, siamo di fronte a una delibera giusta in quanto punitiva nei confronti di chi si disinteressa dell’attività a squadre, ma forse da rivedere dal momento che la Coppa Italia è stata modificata radicalmente, sia nel calendario, sia nella formula (prevede un impegno continuativo di 3/4 giorni per atleti non professionisti). A questo punto, a decidere le sorti di Pirani, ma anche di Zerbini (comunque sicuro del suo posto) e della coppia Ferrarini Pedocchi (La Ferrarese), sarà il Comitato Regionale, interpellato dal secondo ricorso della Centese. Neri, che ha già parlato con il presidente regionale Benatti, commenta: “siamo convinti della nostra scelta, ma se l’organo superiore riterrà inapplicabile la nostra normativa provinciale, saremo tenuti a tornare sui nostri passi ed eventualmente a modificare delibera e convocazioni”. L’ipotesi di nuove convocazioni ad opera del Comitato di Ferrara, è quindi la più probabile, con la possibilità di assegnare a Pirani l’individuale e a Zerbini – Ferrarini la coppia, o al limite mantenere l’individuale per Zerbini e assegnare la coppia a Pirani – Taddia (punteggi alla mano). Nei prossimi giorni sono attese comunicazioni ufficiali del Comitato.
Bocce-mercato – Non c’è ottimismo attorno al mercato della bocciofila La Ferrarese, dove proprio Ferrarini è dato in partenza verso Pavullo. L’ipotesi di vedere Ferrarini in coppia a Ferrara con Loris Ricci (giocatore della Pavullese) sembra svanire, con la società di Viale Orlando Furioso costretta a tornare in extremis sul mercato alla ricerca di una soluzione per salvare la squadra che partecipa al campionato di categoria libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *