BOCCE: standing ovation per la prima del Progetto Accademia

Perfettamente organizzata a La Ferrarese, ospite San Marino

L’amichevole di anteprima del progetto Accademia delle Bocce Integrate, organizzata dalla bocciofila La Ferrarese, si è conclusa con una standing ovation per gli atleti partecipanti, che hanno regalato ai presenti un pomeriggio indimenticabile di amicizia e di gesti tecnici di valore assoluto.
Nella giornata di sabato 3 ottobre 2020 sono scese in campo le rappresentative integrate dei padroni di casa, nella speciale formazione “Accademia”, e gli ospiti della Libertas della Repubblica di San Marino, che hanno schierato parte della formazione che parteciperà alla prossima Champions League della specialità Raffa, integrata da atleti junior, paralimpici e del settore femminile. L’evento è stato preceduto da un’emozionante cerimonia di
presentazione: dopo il discorso di rito del responsabile tecnico Andrea Mazzoni, sono stati presentati i principali partner dell’iniziativa: lo sponsor Quisisana, che accompagnerà Accademia in tutti i prossimi appuntamenti, Amsef a supporto dell’inclusione di atleti junior con disabilità, l’associazione Lo Specchio con i suoi atleti che partecipano ad un percorso multisportivo, Comitato Italiano Paralimpico e Federazione Italiana Bocce che mettono a disposizione importanti risorse, Comune di Ferrara che sta patrocinando il progetto. In presenza del dottor Piacentini di Quisisana, del dottor Manfredini di Amsef, del subcommissario FIB, Francesco Furlani, del delegato provinciale FIB, Neri, del delegato CIP, Alberti, accompagnato dalla moglie Teresa Graziani dell’Associazione Lo Specchio, con l’assessore Maggi a rappresentare il comune estense al fianco del presidente della bocciofila, Davide Fiorini, sono scesi in campo tutti gli atleti di Accademia per dare prova, in un percorso di giochi, delle abilità acquisite in anni di allenamenti. Un momento intenso ed emozionante, con junior e paralimpici che si sono alternati in prove pre-sportive nei fondamentali di accosto e bocciata. Subito dopo sono scese in campo le formazioni di Accademia e della Libertas, che si sono affrontate in una serie di partite a coppie, disputate nel rispetto di tutte le disposizioni anti-covid, che hanno visto il risultato in bilico fino all’ultimo tiro. I sammarinesi hanno
schierato numerosi assi: dal capitano Marco Cesini, già vincitore di 64 gare nazionali, alla vicecampionessa mondiale, Stella Paoletti, al vincitore dei Giochi del Mediterraneo, Enrico Dall’Olmo, alla precisissima atleta di Special Olympics, Eleonora Santolini. I ferraresi hanno risposto con una squadra compatta, composta dai fratelli Pedocchi, dal capitano Davide Zerbini e dai suoi compagni Vallini e Bergamini, dai paralimpici Mario Maggi e Marco Pareschi, integrati dagli junior Rolfini e Rassas e dall’atleta elite-F, Silvia Pesavento. A risultare decisivo per il 5-4 finale a favore degli
estensi, che hanno così potuto alzare al cielo il trofeo, è stato il nono set di coppia senior/paralimpica che, sul punteggio di 7-7, ha visto prima Pareschi accostare in modo impeccabile, poi l’atleta di A, Carlo Bergamini, suggellare la vittoria con un’impeccabile bocciata. Alla fine ha vinto lo sport, quello con la S maiuscola, che abbatte barriere di ogni genere, garantendo sempre inclusione a prescindere dalla cultura, dalla situazione socio-economica, da condizioni di disabilità degli atleti partecipanti. Accademia è un progetto aperto a tutti e che coinvolgerà, per tutto il 2021, bambini, adulti, persone con disabilità di ogni genere. Il coordinatore, Mazzoni, ha presentato i corsi e le squadre: under12, under15/18 agonistica, paralimpica, senior e senior elite. La Ferrarese, società Stella d’Oro CONI al merito sportivo e CAB Federale, si conferma come la principale realtà in regione per questo tipo di attività, dove le medaglie conquistate spesso passano in secondo piano e le principali vittorie sono l’inclusione educativa e la promozione di una cultura del rispetto e della possibilità, per tutti, di praticare sport ad ogni livello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *