BOCCE: a Zappi e Selogna il 57” G.P. Baltur Cento

E a Bondeno seconda tappa del circuito regionale “io gioco a bocce

 

Roberto Zappi e Gianluca Selogna, atleti della Trem Osteria Grande,
hanno vinto il 57° G.P. Baltur, gara nazionale per 64 coppie di
categoria A e B, che si è disputata come di consueto sulle corsie
della società Centese domenica scorsa.
Nella gara, diretta dall’arbitro nazionale Marco Lasagni di Reggio
Emilia coadiuvato dagli arbitri di società Cristofaro, Cavazzini e
Balboni, non c’è stata gloria per le coppie di casa e per quelle del
comitato estense, salvo un buon sesto posto per Gigli e Maestri della
Porottese. Il quadro finale ha visto sfidarsi 5 coppie di A e 3 di B,
con i vincitori che hanno affrontato in semifinale i centesi Andrea
Pirani e Paolo Balboni, boccisti in forza alla STM Baldini di Bologna,
e i reggiani Santoru e Brandoli vittoriosi per 12-11 sui cadetti
Cestelli e Tarabusi della Scandianese. Finale a senso unico con Zappi
e Selogna che hanno dominato vincendo l’ultima partita con un netto
12-0.
Il mese di maggio si è comunque aperto con ottimi piazzamenti per gli
atleti di Ferrara, anche se è mancata la vittoria: Roberto Salvioni
della asd La Ferrarese è arrivato 2° nel g.p. Tacks Calzature, gara
provinciale per 128 giocatori organizzata dalla società di San Matteo
della Decima, battuto dal favorito Luca Capeti di Bologna.
Nel G.P. Vecchi di Modena è arrivato un buon terzo posto per Andrea
Bigi, giocatore di A della Centese, sconfitto in semifinale nella gara
vinta dal nonantolano Zoboli. Da segnalare anche un buon 2° posto
della coppia composta da Giorgio Corradin e Massimo Vergnani (La
Fontana) nel G.P. Liberazione organizzato dalla bocciofila Scandiccese
di Firenze. Nel campionato regionale juniores under12, disputato sulle
corsie della società La Fontana scabato scorso, la vittoria è sfuggita
per un punto al padrone di casa Giovanni Scabellone, beffato
dall’ultimo centro sul pallino tirato dalla sua avversaria, la
bolognese Areesha Afzaal, che in semifinale aveva battuto anche
l’altro atleta di casa, Francesco Pirone. Si ritornerà in corsia a
fine maggio con due gare organizzate rispettivamente dalla società La
Porottese (memorial Campanini, individuale provinciale, finali venerdì
24 maggio) e dalla società La Fontana (G.P. Sagra dell’Asparago IGP,
individuale provinciale 25 maggio).

Sulle corsie della bocciofila Bondenese si è svolta la seconda tappa
del circuito regionale “…e io gioco a bocce” edizione 2019, che ha
fatto tappa a Bondeno. Il meeting ha raggiunto numeri record con la
partecipazione di ben 16 gruppi composti da atleti con disabilità
intellettiva e relazionale, per un totale di iscritti che ha superato
gli 80 giocatori e i 130 ospiti al momento finale con pranzo e
premiazioni per tutti i partecipanti. Gli atleti sono stati
accompagnati in campo dai rispettivi operatori, adeguatamente
preparati per seguirli in un percorso di accosti e bocciate di una
gara combattuta e che ha appassionato pubblico e accompagnatori. I
partecipanti, come di consueto, si sono sfidati in un percorso
composto da varie prove: accosto sul tappeto, tiro al tunnel, tiro
alla collana e tiro al volo alla gomma, giochi propedeutici alla
pratica dello sport delle bocce e che contribuiscono a migliorare le
capacità di concentrazione e di controllo degli utenti dei gruppi
aderenti al Meeting.
Era presente anche Andrea Mazzoni, responsabile paralimpico FIB Emilia
Romagna, che a nome della Federbocce ha ringraziato la società
ospitante e il centro Airone di Bondeno, sottolineando che tutta
l’attività paralimpica, sia per disabili fisici che per quelli
intellettivi, è uno degli ambiti su cui si punta maggiormente per una
crescita culturale, tecnica e sportiva della Federbocce.
Mirco Neri, delegato FIB di Ferrara, ha rinnovato il ringraziamento a
tutti i gruppi presenti e agli operatori che hanno scelto di aderire
al circuito “…e io gioco a bocce”, creato ormai 10 anni fa dall’ex
presidente Cristofori, che continua a collaborare per la realizzazione
di questi eventi. Simone Saletti, assessore allo Sport del Comune di
Bondeno, si è congratulato con la società sportiva Bondenese e con lo
staff di Angela Dianati, coordinatrice del CSRD Airone, centro diurno
per disabili che con l’entusiasmo e la competenza di Igor Trombini e
degli altri operatori, educatori e OSS della struttura, ha organizzato
l’evento facendo pranzare a Bondeno oltre 130 persone tra staff e
giocatori.
La gara è stata vinta dai gruppi Airone (Bondeno) e Corte dei Liutati
(Cento), che hanno superato di pochi punti La Ginestra (Ferrara) e
Coccinella Gialla (Cento). Alberto Fortini (Coccinella Gialla) ha
vinto il gioco dell’accosto, Agnese Dal Toso (Airone) quello del
tunnel, Domenico Ferraro (Megafono Modena) ha vinto il tiro alla
gomma, mentre Laila Mazzoni (La Ginestra) si è imposta nel tiro alla
collana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *