Bollettino del mare: peggiora la qualità dell’acqua in Romagna

Proseguono i campionamenti programmati delle acque marine della Regione Emilia-Romagna per verificare lo stato del mare, in corrispondenza delle zone di balneazione, realizzati da Arpae.

Il nono bollettino stagionale fa riferimento a controlli eseguiti in data 6 agosto 2018 a Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica, basati sulla verifica della presenza di Escherichia coli e Enterococchi.

Dalle verifiche effettuale, emerge un peggioramento della qualità dell’acqua rispetto alla settimana precedente.

Su sei campionamenti nelle quattro località romagnole, infatti, due hanno fatto emergere una qualità dell’acqua ritenuta scarsa, mentre quattro sono stati giudicati sufficienti.

Soltanto sette giorni prima, il 30 luglio, la situazione risultava decisamente diversa, in quanto le stesse località erano state giudicate eccellenti e buone.

E proprio tra l’eccellente ed il buono era la valutazione che riguardava anche il resto della regione, con qualche minima e marginale criticità soltanto a Bellaria – Igea Marina, San Mauro Pascoli, Gatteo e Lido di Classe.

Promosse a pieni voti, sempre in data 30 luglio, Cesenatico, Cervia, Goro, ed i litorali di Ravenna e Comacchio.

I sette lidi, in particolare, sono stati oggetto alla fine dello scorso mese di ben 16 campionamenti, che hanno ottenuto una classificazione ritenuta eccellente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *