Bologna, danni a ripetitori tv a firma di anarchici

I Carabinieri hanno eseguito un sopralluogo nella zona collinare di Bologna, a Monte Donato, dove nella notte è stato appiccato un incendio a cavi e ponti di ripetitori di emittenti televisive nazionali e locali, comprese le reti del nostro gruppo.

Sul posto, a quanto si apprende, è stata rinvenuta una tanica contenente residui di liquido infiammabile e una scritta, fatta con vernice spray, su una cabina: ‘Spegnere le antenne, risvegliare le coscienze, solidali con gli anarchici detenuti e sorvegliati’.

La ricezione di alcuni canali televisivi è stata compromessa, tuttavia, solo in qualche quartiere della città di Bologna, mentre il segnale è tuttora presente in tutto il resto della regione. Sul posto anche i carabinieri del nucleo informativo, del reparto operativo e della sezione investigazione scientifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *