Bondeno: Alan Fabbri da sindaco a consulente di Giunta “gratuito”

fabbri_pp

Alan Fabbri, il giorno dopo la sua nomina nello staff della Giunta matildea, è già pronto a rimettersi al lavoro.

A Bondeno e in Regione, «per rispondere alle richieste dei cittadini, fare da tramite tra loro e la giunta e per mantenere gli impegni presi in campagna elettorale, dove tanti cittadini mi hanno votato.» Alan Fabbri eserciterà il suo ruolo il forma totalmente gratuita, come prevede anche il regolamento comunale, ed ha intenzione di aprire un ufficio in centro a sue spese, per ricevere le persone nei giorni in cui non sarà impegnato in consiglio regionale. «Ringrazio la giunta di questa opportunità che mi è stata offerta – osserva il neoconsigliere regionale – di poter mantenere un filo diretto con le persone, perché reputo importante un contatto con la gente, al di là di quello che avviene attraverso i social o i media in generale.

Con la mia azione, intendo contribuire al raggiungimento degli obiettivi che ci siamo posti nella ricostruzione e nel rilancio socioeconomico del territorio, dopo la crisi e il terremoto.» La delibera, precisa il municipio, ha finalità «operative, per cercare di realizzare efficacemente il programma di governo dell’amministrazione», quindi il compito dell’ex sindaco sarà quello di raccogliere le informazioni che arriveranno dalle persone e orientare l’azione di governo della giunta, un po’ come è stato fatto fin qui.

«Lavorando parallelamente anche in consiglio regionale – conclude Alan Fabbri – potrò mettere al corrente in tempo reale le persone delle novità che intervengono in Regione, soprattutto per nell’ente commissariale, perché l’azione che ci proponiamo di fare a Bologna io e il mio gruppo politico è di incalzare l’amministrazione di Bonaccini ad accelerare e operare nel modo giusto sul tema della ricostruzione, che riguarda ancora tante persone e aziende».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *