Bondeno: ciminiera abbattuta dall’esercito

E’ caduta a terra poco dopo mezzogiorno la ciminiera della   ex Pandurara di Bondeno.   Resa pericolante dal terremoto, la vecchia torre, parte di uno stabilimento  risalente all’inizio del secolo, attendeva di essere abbattuta   da domenica scorsa. Le crepe aperte dal sisma avevano indotto amministrazione comunale e protezione civile a evacuare tutte le case circostanti, (una 60ina di famiglie) e a chiudere la strada virgiliana, per il timore di crolli improvvisi.

La demolizione – parziale – è stata portata a temine dagli uomini del Reggimento genio ferrovieri dell’esercito, un corpo di specialisti che ha fato cadere la cima della torre utilizzando dei tiranti, ma senza usare esplosivi.

Alla fine, sono caduti sul letto di sabbia predisposto dagli uomini del Genio, i 15 metri superiori della torre, alta 45 metri. Una porzione di ciminiera del peso di 40 tonnellate, che tuttavia non ha prodotto proiezioni di schegge. La mattinata era trascorsa nelle operazioni di imbracatura della torre, agganciata ai cavi di tiro in  quattro punti. Le operazioni sono state coordinate dal tenente colonnello Giampaolo Lisi.

Ora la strada virgiliana potrà riaprire al traffico e soprattutto potranno tornare a casa le sessanta famiglie che una settimana fa erano state evacuate.

Poiché la torre ospitava anche il ripetitore del segnale di Telestense, Telesanterno, Telecentro, l’abbattimento provocherà probabilmente problemi di ricezione ai nostri utenti nella zona: invitiamo quindi a risintonizzare il decoder o l’apparecchio televisivo: per informazioni, chiamare il numero verde 800 123 445

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/pandurara-300×119.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120527_01.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *