Bondeno: le difficoltà della ricostruzione post-sisma

Fuori da Bondeno e dai comuni dell’alto ferrarese colpiti dal terremoto non viene percepita la difficoltà nella fase post-sisma.

Sono parole amare quelle del sindaco di Bondeno, Alan Fabbri, che nel suo comune ha ancora 200 persone sfollate perlopiù sistemati negli alberghi.

“Gli hotel sono stati saldati per i primi due mesi”, ha detto Fabbri e per adesso non ci sarebbero soldi per pagare i pernottamenti.

Diverse centinaia di bondenesi sono alle prese con i problemi della ricostruzione: case, aziende, ma anche chiese e scuole.

Le difficoltà maggiori si sono registrate per l’istituto di Pilastri. Intanto però anche Bondeno si sta avvicinando il Natale, una festa diversa dagli altri anni.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=09c4128f-ea89-448e-aadb-fef01a4dc57d&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *