Bondeno, ok a ospedale e Casa della salute

 

borselliLa ristrutturazione della parte storica dell’ospedale “Fratelli Borselli” (perché quella resa inagibile dal terremoto sarà demolita) e la costruzione di una nuova casa della salute, antisismica.

E’ la strada che la giunta matildea ha deciso seguire per ripristinare i servizi sanitari a Bondeno, dopo i danni provocati dal sisma dello scorso maggio.

Una decisione arrivata dopo l’incontro avvenuto a Bologna lo scorso giugno, tra gli amministratori di Bondeno, i vertici della Regione, il presidente Errani e l’assessore Lusenti, e l’azienda Uls di Ferrara. La commissione tecnica ha valutato in 12 milioni e mezzo di euro i danni provocati dal terremoto e come tutti gli edifici che hanno avuto una inagibilità per colpa del terremoto la quantificazione del danno è pari al contributo che arriverà dal fondo regionale per la ricostruzione.

Bondeno dunque manterrà aperto l’attuale Borselli dove oggi, per agibilità ci sono il centro residenza anziani, con 60 posto letto, e nell’ala ovest, il presidio con la medicina di gruppo, 4 medici e 2 pediatri, i servizi della riabilitazione infantile neuropsichiatrica, l’ambulatorio odontoiatrico quello della geriatria: la sede dell’Adi, con gli infermieri per l’assistenza domiciliare, il punto prelievi e un punto presidio per l’assistenza. Sempre al Borselli oggi ci sono la sede della guardia medica e la sede degli operatori del 118 con l’ambulanza pronta ad intervenire

Nell’ospedale sarà demolita l’ala est , quella antistante al cimitero mentre il resto sarà ristrutturato per continuare ad ospitare i posti letto del Cenrto residenza anziani e la riabilitazione; Nella struttura potrebbe entrare anche un privato.

La parte ambulatoriale e la specialistica, con le medicine di gruppo, la radiologia e gli esami di laboratorio come quelli del sangue si trasferiranno invece nella nuova casa della salute, che sarà completamente antisismica. In queste ore la giunta deve decidere la localizzazione della nuova struttura: si è parlato della zona vicino alla stazione, area che però è vincolata ad altro utilizzo.

“Siamo soddisfatti perché abbiamo salvato il Borselli, la commissione tecnica ha dato ragione al lavoro del Comune, ha spiegato il sindaco Alan Fabbri che ora con la sua giunta sta lavorando per ottenere un punto di primo soccorso in vista della casa della salute”.

%CODE%

Un pensiero su “Bondeno, ok a ospedale e Casa della salute

  • 22/08/2013 in 21:43
    Permalink

    Aver salvato il Borselli e compiuto la scelta della casa della salute appaiono due cose abbastanza diverse, assomigliano al tutto e subito,per farlo credere a chi è sprovveduto.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *