Bondeno: il consiglio straordinario sulla sanità

10 bondeno sanita

“Il Partito Democratico prima chiede un consiglio straordinario perché dice che esiste un progetto per la sanità a Bondeno, quando poi viene smentito nei fatti dalle dichiarazioni del manager dell’Ausl, Paolo Saltari, ne chiede il rinvio, tirando in ballo un presunto errore di comunicazione nostro con l’azienda.

“E’ una strumentalizzazione ed una banalizzazione: Saltari è stato invitato, ha detto che non poteva venire ma il consiglio comunale straordinario è stato indetto comunque per il 24 gennaio”

Scoppia la polemica politica a Bondeno a poche ore dal consiglio straordinario sulla sanità, aperto ai cittadini, che vedeva, tra gli invitati a relazionare, anche i vertici della Regione.

Una polemica tra maggioranza ed opposizione, espletata nelle parole del sindaco di Bondeno, Alan Fabbri, esponente della Lega Nord e Patrizia Micai, capogruppo del Partito Democratico

Il consiglio era stato indetto per avere delle risposte sul futuro dell’ospedale Borselli di Bondeno, danneggiato dal terremoto e che dovrebbe essere trasformato in Casa delle Salute. La giunta fabbri attende da mesi una relazione tecnica della commissione sul Borselli e sperava di ottenere risposte, nell’ambito del consiglio comunale straordinario. Il governatore Errani, l’assessore Lusenti e il direttore generale Saltari però, questa sera, non parteciperanno al consiglio comunale che tuttavia -come spiega una nota della giunta- si terrà comunque, sarà aperto a tutti i cittadini del territorio e molto probabilmente (aggiungiamo noi) si terrà con toni infuocati.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=2b7d9197-3901-4796-b9a4-b7962ec354bb&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.