BONDI: Bulgarelli guarda al futuro. Palasport e riassetto societario i prossimi passi

Il presidente Fabio Bulgarelli guarda al futuro della Pallacanestro Ferrara. Conquistata la meritata salvezza nel campionato di A2, dopo la sua sesta stagione a capo della società, Bulgarelli è pronto a fare un ulteriore passo avanti e consolidare una società che, negli anni, ha raccolto importanti risultati.

Confermato Alessandro Pasi come direttore sportivo, l’intenzione è quella di rinforzare la struttura societaria con l’arrivo di Roberto Tezzon (ex Spal) per il marketing. Passi importanti ai quali Bulgarelli, con al fianco il vice presidente Cocchi, lavora da tempo, unitamente a un progetto per la riqualificazione del palasport elaborato da Pff Group.

Il progetto, che è stato presentato venerdì scorso all’amministrazione comunale, prevede un investimento di circa 750mila euro. L’idea è quella di creare un’arena moderna, accogliente, che possa essere utilizzata per dare il giusto risalto allo spettacolo sportivo e non solo. Il rinnovamento dell’impianto di climatizzazione (riscaldamento e raffreddamento), l’installazione di luci a led per l’illuminazione, un maxi schermo, il rinnovamento delle aree ospitalità, bar e accoglienza, sono solo alcuni dei punti salienti di un progetto che prevede anche la ristrutturazione delle sedute, di porte, finestre e servizi igenici.

Bulgarelli ha illustrato agli assessori Merli e Modonesi le idee della Pallacanestro Ferrara che ha l’impianto in gestione fino al 2019.

“Abbiamo trovato grande disponibilità da parte dell’amministrazione – ha dichiarato Bulgarelli -. Siamo pronti a investire, ma l’attuale convenzione ha un periodo troppo limitato per il progetto di riqualificazione che abbiamo in mente. Quindi con l’amministrazione ci siamo dati appuntamento fra due settimane, così da analizzare correttamente la situazione e capire come poter agire rispettando le regole”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *