BONFIGLIOLI: AL LAVORO PER LA RIPRESA

9 - PocaterraE’ già tornata in palestra la Pff Group di Coach Piatti che, dopo i cinque giorni di vacanza accordati alle giocatrici, affronta un intenso programma tecnico-atletico per presentarsi in campo a Crema, il prossimo 12 gennaio, in buone condizioni di forma. Sedute di atletica e pesi, tecnica e alcune amichevoli il menù proposto dall’allenatore varesino al proprio gruppo. Il primo test, e ultima “sgambata” del 2013, lunedì 30 dicembre al PalaMiT2B contro la Vassalli Vigarano, cui seguirà la trasferta a Castel San Pietro per affrontare la Magika, capolista di A3 (sabato 4 gennaio) e ancora uno scrimmage con Vigarano l’8 gennaio. Mancano appena tre partite al termine della stagione regolare, cosi società e staff biancorosso non lasciano nulla di intentato per cercare di raggiungere la prestigiosa poule promozione. La sconfitta con Broni è ormai alle spalle, tuttavia il Presidente Ferranti ha parlato alla squadra esprimendo disappunto per il modo in cui è giunta: “Effettivamente Broni è una corazzata e perdere ci poteva stare. Di quella gara non mi è piaciuto invece l’atteggiamento remissivo del gruppo ma, detto questo e senza fare drammi, abbiamo tre partite in avanti per riscattarci e ho voluto stimolare il senso di responsabilità dell’allenatore e delle ragazze in questa delicata fase della stagione”. Tornando al campo, ad eccezione di Missanelli (ancora alle prese con i postumi della distorsione alla caviglia), tutte disponibili le giocatrici del gruppo estense. Gargantini sembra essersi messa definitivamente alle spalle la colica renale che ne ha pregiudicato l’ultimo mese di attività, anche se proseguirà gli accertamenti diagnostici alla Quisisana di Viale Cavour. Ha lavorato in palestra con le compagne per una parte di allenamento anche Martina Barlati, che sta provando a rientrare dopo il secondo intervento al legamento crociato del ginocchio. Sono due anni che la sfortuna si accanisce contro la sfortunata guardia ferrarese e il primo auspicio per il 2014 è sicuramente quello che possa tornare in campo e giocare con continuità. Ci vorrà ancora qualche settimana per averla completamente a disposizione, tuttavia il recupero procede e ormai il calvario sembra giunto al termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *