BASKET: CON BRONI LA PFF PUNTA AL SUCCESSO, ANCHE PER VENDICARE LO STRANO KO DELL’ANDATA

Gigi PiattiStati d’animo piuttosto diversi quelli che contraddistinguono Pff Group e OMC Cignoli Broni, che scenderanno in campo sabato alle 18.30 al PalaMiT2B per l’ultima partita ufficiale del 2013. Il gruppo di Piatti arriva alla gara con l’entusiasmo scatenato dalla vittoria nel derby, auspicando che la settimana di sosta abbia consolidato la fiducia nelle proprie qualità, senza quietare la voglia di nuove affermazioni. La corazzata pavese, alle prese con una stagione segnata dai troppi alti e bassi (specialmente per il roster costruito in estate), è reduce dal “brodino” rappresentato dalla vittoria interna contro Crema ed è in cerca di conferme. Le biancorosse di casa dovrebbero essere al completo, anche se qualche dubbio sussiste per le condizioni di Liliana Miccio, che in settimana ha accusato un problema alla caviglia. Sarà con ogni probabilità nelle dieci, ma sicuramente non al top della forma. Tutte arruolate le altre, con D’Aloja e Colombani in ballottaggio per il ruolo di decima a referto. Sul fronte bronese, Coach Giroldi ha solo l’imbarazzo della scelta, visto la ricca rosa allestita. L’ex nazionale Corradini e Bergante si dividono la regia, mentre Carù e Accini (insieme a Zamelli e Borghi) completano il reparto esterne. Sotto canestro, a fianco del totem italo americano Laterza, giostrano Zampieri (letale per la Pff Group all’andata) e Bona, con l’esperta Besagni pronta a dare il proprio contributo. Insomma una vera e propria “corazzata”, che ancora non ha dimostrato di avere trovato la chimica di squadra ma che, almeno sulla carta, rappresenta una sfida quasi impossibile per Pocaterra e compagne, che comunque ci proveranno. Brucia ancora la sconfitta dell’andata quando, sul +8 a cinque minuti dal termine, Ferrara subì un break di 15-1 dalle biancoverdi che lasciò qualche segno sul morale del gruppo di Piatti. Da allora la Pff Group è sicuramente cresciuta, ma ci vorrà davvero un’impresa per venire a capo delle ospiti che, come al solito, saranno sicuramente seguite dal solito caloroso gruppo ultras dei Viking, che le faranno sentire un po’ più a casa. Per quanto riguarda i temi tattici, questa volta sarà Ferrara a cercare di alzare i ritmi per non far schierare la fisica difesa ospite mentre, in retroguardia, controllare le tiratrici di Giroldi sul perimetro e limitare la forza di Laterza e Zampieri a rimbalzo risulteranno i punti chiave per cercare l’affermazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *