BONFIGLlOLI: la corsa verso la salvezza parte da Civitanova

Mini_palleggio

Per restare in A/2, arrivano rinforzi, ingaggiata Manzini

Prima giornata della poule retrocessione per la Pff Group, che scende in campo domenica alle 18 a Civitanova Marche contro la Fe.Ba. E’ la terza sfida dell’anno alle marchigiane e finora Ferrara ha sempre prevalso, ma adesso il passato conta poco o nulla. Da ora in avanti Pocaterra e compagne giocano per la salvezza e più velocemente riusciranno a interpretare questo copione, prima potranno raggiungere l’obiettivo. La novità di queste ultime ore è stata l’addizione al gruppo di Linda Manzini, play-guardia proveniente dalla Futura Basket Brindisi. Un’aggiunta resa necessaria dagli infortuni, giunti quasi contemporaneamente, di Mini e Aleotti. Ovviamente non si potrà chiedere la luna all’esterna reggiana, ma solo il fatto di poter allungare le rotazioni e togliere un po’ di pressione a Coraducci cosi come alle giovani D’Aloja e Missanelli, è un fatto importante. Putroppo per Piatti e la squadra anche le condizioni di Laffi destano qualche preoccupazione, considerato che l’ala si allena a singhiozzo da qualche settimana. La speranza è che possa almeno in partita dare un buon contributo e poi se ne valuteranno le condizioni giorno per giorno. In questo quadro di “emergenza-sanitaria” consola la classifica di partenza del girone, che vede la Pff Group in testa al raggruppamento con otto punti e quindi guardare tutti dall’alto verso il basso. In fondo si trovano invece Civitanova appunto e Crema (con due punti), mentre fanalino di coda è Viterbo a zero. Facile immaginare quindi la grinta con cui la Fe.Ba. affronterà la gara di domenica, vogliosa di muovere la classifica e di riscattare le due sconfitte sinora subite contro le estensi. Ormai le squadre si conoscono a memoria e ancora una volta i principali pericoli verranno da Perini e Veinberga, con Trobbiani e Filippetti a dare man forte alle principali bocche da fuoco civitanovesi. Vista l’importanza della posta in palio più della tattica conterà però l’approccio mentale alla gara. La Pff Group ha il dovere di affrontare la gara con coraggio e senza pensare alle assenze, che non devono diventare alibi. Ogni possesso sarà fondamentale e Ferrara ha già dimostrato che, quando si è compattata nelle difficoltà, è sempre riuscita a portare a casa la partita, impresa che a Civitanova non sarà facile ma che è nelle possibilità del gruppo di Piatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *