BRESCIA-SPAL 3-1 (27′ Bjarnason, 63′ Aye, 65′ Strefezza, 79′ Jagiello)-Squadra in ritiro fino al 10 maggio

Poco da salvare per i biancoazzurri. Non convincono le scelte di Rastelli: 4-3-1-2 con Murgia, trequartista alle spalle di Strefezza(il migliore con Berisha) e Paloschi. La difesa continua a subire gol, dall’arrivo del nuovo tecnico, solo con il Cittadella, è rimasta imbattuta, nel primo tempo ha sofferto molto nel gioco areo e nella ripresa per la mancanza di filtro dei centrocampisti. Piccola scusante le assenze di Valoti, Vicari, Viviani, Tumminello. Impensabile puntare ad una posizione privilegiata nella griglia play-off, restano solo da difendere i due punti di vantaggio sulla Reggina nona e i tre sul Brescia decimo, le prime due squadre fuori dalla griglia per gli spareggi promozione, all’interno della quale, a quota 49, una lunghezza sotto la Spal, c’è anche il Chievo. E al termine della gara Rastelli, esprimendo anche a nome della società tutta la sua amarezza, ha annunciato che la squadra andrà in ritiro fino al 10 maggio, ovvero per tutto il periodo che porterà alla conclusione della stagione regolare.


BRESCIA: Joronen; Mateju, Cistana, Magraviti, Martella (77′ Pajac); Bisoli, Van de Looi, Ndoj (69′ Jagiello), Bjarnason; Ragusa (69′ Donnarumma), Aye (80′ Labojko). A disp. Andreanacci, Karaci, Papetti, Semprini. All. Clotet
SPAL: Berisha; Dickmann (1’st Sala), Okoli, Tomovic, Sernicola (82′ Spaltro), Segre (82′ Asencio), Esposito, Mora; Murgia (60′ Di Francesco), Strefezza, Paloschi (60′ Floccari). A disp. Thiam, Gomis, Attys, Missiroli, Ranieri. All. Rastelli
Arbitro: Luca Massimi di Termoli

4′ Prima occasione per la Spal con una deviazione aerea di Okoli che termina alta sopra la traversa.
5′ Martella da fuori non trova lo specchio della porta.
9′ Bjornason di distanza ravvicinata va vicinissimo alla rete del vantaggio.
22′ Segre da ottima posizione impegna severamente il portiere avversario.
27′ Berisha devia provvidenzialmente sopra la traversa in conclusione di Aye.
28′ GOL Brescia in vantaggio con una deviazione ravvicinata di Bjornason che in mischia anticiapa tutti da distanza ravvicinata porta in vantaggio i padroni di casa.
41′ Occasionissima per Murgia che spreca da ottima posizione facendosi ribattere la conclusione.
52′ Aye spreca una occasione in solitudine, graziando un grossolano errore della difesa biancazzurra.
53′ Strefezzaa sfiora il palo con un sinistro dal limite.
64′ Aye sfruttando la libertà dalla difesa biancazzurra raddoppia con un preciso rasoterra.
65′ GOL Accorcia le distanze la Spal con una pregevolissima conclusione dal limite di Strefezza.
79′ GOL Ristabilisce le distanza il Brescia con Jagiello che in completa solitudine ha tutto il tempo di stoppare la sfera e superare Berisha con un calibrato diagonale.

Un pensiero su “BRESCIA-SPAL 3-1 (27′ Bjarnason, 63′ Aye, 65′ Strefezza, 79′ Jagiello)-Squadra in ritiro fino al 10 maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *