Inchiesta presunti affidi illeciti: indagata Elena Buccoliero

Indagata nell’ambito dell’inchiesta sui presunti affidi illeciti dei Comuni della Val d’Elsa in provincia di Reggio Emilia, Elena Buccoliero . ex Giudice onorario del tribunale per i Minori di Bologna, dovrà rispondere ai magistrati della Procura di Ancona,  competente per i fascicoli che riguardano magistrati dell’Emilia-Romagna.

E’ uscita a due giorni dalla ripresa del processo ( ndr. oggi, 28 gennaio)  che vede imputati 24 persone fra quelle coinvolte a vario titolo nelle indagini sul caso dei presunti affidi illeciti dei Comuni della Val D’Elsa la notizia, diffusa dal TG regionale e successivamente rilanciata dall’Ansa, secondo la quale la dottoressa Elena Buccoliero, sarebbe indagata per  false dichiarazioni al Pm.

Interpellato dall’Ansa, l’avvocato Massimo Cipolla, difensore di Elena Buccoliero, ha risposto assicurando la massima disponibilità della sua assistita, “in attesa  di essere chiamata dalla Procura e  pronta a rispondere a tutte le domande”.

La dottoressa Elena Buccoliero, una laurea in scienze politiche, una formazione specialistica e una lunga esperienza nell’ambito della tutela dei diritti ai minori in  numerosi incarichi nelle Istituzioni pubbliche,  è  dal 2014  Direttrice della Fondazione vittime di reato della Regione Emilia-Romagna ed è nota a  Ferrara per essere stata responsabile,dal 2013 sino a pochi mesi fa, dell’Ufficio Diritti dei minori, presso l’Assessorato Servizi alla Persona del Comune di Ferrara, dove si è occupata di affido familiare, violenza assistita, separazioni complesse, formazione di tutori volontari per i minori, prevenzione e contrasto della violenza di genere tra i giovani, omofobia, educazione alla legalità, sensibilizzazione su maltrattamento e abuso, informazione sul funzionamento della giustizia minorile.

Ed è proprio su questo che è intervenuta l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Ferrara,  Cristina Coletti, che in un lungo comunicato stampa  informa che la dottoressa Elena Buccoliero “già dall’estate 2020” non ricopre più alcun incarico relativo all’Ufficio diritti dei minori, ma è stata destinata ad altra mansione,  precisamente di addetta alla Segreteria del nuovo Garante dei Detenuti , eletto dal consiglio comunale il 20 luglio 2020.

“In relazione alle notizie relative all’iscrizione nel registro degli indagati della Procura di Ancona, nell’ambito dell’inchiesta Angeli e Demoni di Elena Buccoliero, dipendente part time presso il Comune di Ferrara, è importante specificare che Buccoliero ha svolto nel passato funzioni afferenti le tematiche dei minori, nell’ambito della programmazione dei piani di zona e del Coordinamento Tecnico Provinciale Sovradistrettuale previsto dalla normativa regionale” (Comunicato stampa)

Uno spostamento che viene giustificato dall Assessore Coletti con la riorganizzazione della macchina amministrativa decisa dalla Giunta Fabbri, che ha portato alla eliminazione dell’Ufficio Diritti dei Minori,  non  più previsto dalla nuova struttura organizzativa del settore Servizi alla Persona, e in attesa di una necessaria riforma “in coerenza con la programmazione sociale e sanitaria regionale”. In ogni caso “il coordinamento sulle politiche sui minori, rimasto in carico al Comune di Ferrara, aggiunge il comunicato, sarà a breve “oggetto della Conferenza territoriale sociosanitaria, mentre l’attenzione della giunta Fabbri sul tema minori è testimoniato dall’avvio della Commissione di indagine sul tema affidi”.

D.B.

One thought on “Inchiesta presunti affidi illeciti: indagata Elena Buccoliero

  • 31/01/2021 in 15:54
    Permalink

    Hanno sempre ragione loro tolgono i figli per difficoltà economiche guai a chi come me si ribella fanno accankmento non danno casa non aiutano Nell ambito lavorativo fanno sì che non si venga credute se poi anche il padre cerca di riavere il figlio viene denunciato perché non acconsente a fare l esame del d n a

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *